La fine di un mondo

La situazione pandemica nella quale è scivolato il mondo produrrà effetti sulla nostra storia

Coronavirus pandemia fine mondo. Cosa è cambiato e cosa cambierà nel mondo dopo questa situazione pandemica da covid-19?

Coronavirus pandemia fine mondo. Quali cambiamenti?

Quanto è accaduto e sta accadendo ha cambiato, sta cambiando e cambierà il nostro mondo. Ora che la prima fase di questa pandemia sta finendo, è giusto e doveroso ricordare che non abbiamo vinto la guerra, ma solo una prima battaglia e che finché non avremo il vaccino ci sarà pericolo di nuove ondate pandemiche. Premesso questo andiamo alle considerazioni sul cambiamento.

Per prima cosa questa pandemia ha cambiato il ruolo della Cina nel mondo e la sua aspirazione a volerlo guidare. Tutto il mondo, Usa in testa, non dimenticano quanto è stato taciuto e censurato dal governo totalitario di Pechino. Il problema è che questa colpa pesa prioritariamente sulla Cina, ma anche sui governi di tutti gli altri Paesi del mondo che quei dati li hanno presi per buoni, almeno fino a che il morbo non è arrivato nelle nostre case.

In secondo luogo questa pandemia ha cambiato l’idea che avevamo della sanità, della natura e di noi stessi. Specie i politici devono essere richiamati alle loro responsabilità dopo 30 anni di tagli indiscriminati alla sanità pubblica, unica trincea di salvezza tra noi e l’Ineluttabile.

Coronavirus pandemia fine mondo. La natura da preservare

La natura deve essere vista necessariamente come qualcosa da preservare a qualunque costo, perché la nuova sfida del mondo globale deve essere e sarà senz’altro questa, il rischio è sottoporci a nuove catastrofi e pandemie.

Questa pandemia ha cambiato l’idea che l’uomo occidentale aveva di se stesso perché si credeva invicibile, mentre questo momento storico ha svelato la nostra vulnerabilità e conclamato che noi del mondo non siamo padroni, ma ospiti e come tali ci dobbiamo comportare.

Infine, questa pandemia ha smitizzato alcune realtà come quelle dei Paesi del Nord Europa e del Nord Italia che si proclamavano essere migliori e sempre più forti dei derelitti Sud Europa e Sud Italia. Ecco, la storia di questo morbo ha fatto giustizia anche di tali assurde narrazioni mitiche. Si deve imparare da ogni cosa nella vita. Abbiamo quindi da imparare anche da questo drammatico avvenimento, comprendendo che non è la fine del mondo che continuerebbe tranquillamente anche senza di noi. Ma solo, come avrebbe detto Voltaire: “la fine di un mondo“.

Angelo Ivan Leone

2 pensieri riguardo “La fine di un mondo”

  1. Forse non è un caso che circa ogni 100 anni arriva nella nostra terra una pandemia , forse dobbiamo fare un passo indietro e analizzare ogni momento dall’inizio ad ora che come tu hai affermato non è finita . La storia insegna che una tale pandemia da virus ha un ciclo di 12/18 mesi …. ora abbiamo grandi ricercatori, che al contrario dei nostri politici , stanno lavorando insieme , Cina esclusa , per trovare soluzioni sempre più efficienti di fronte al virus . Tutti i medici si stanno preparando per la seconda ondata , sono più consapevoli di cosa hanno davanti ma qualcun altro non riuscirà a superare la seconda battaglia.
    Grazie Angelo Ivan

    "Mi piace"

  2. Grazie Angelo per questo tuo articolo che hai voluto condividere con noi oggi. Una bella pillola di saggezza, informazione veritiera che apre la strada in mezzo alle tante fake news dalle quali siamo attualmente colpiti.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.