Il coronavirus vissuto dagli italiani emigrati all’estero. Rosamaria, da 15 anni in UK

Gli italiani all’estero ai tempi del coronavirus. La storia di una comasca in UK da 15 anni

Coronavirus italiani all’estero. La storia di una professionista, per lavoro in Uk da tanti anni.

Coronavirus italiani all’estero, la testimonianza di Rosamaria

Rosamaria, comasca, da 15 anni in UK, specialista in marketing medico.

Venerdì 13 marzo 2020. Tornata a Londra dopo una settimana in Lombardia prima che fosse zona rossa. Siamo andati in Valtellina durante le vacanze scolastiche di febbraio e già all’arrivo a Malpensa c’erano controlli della temperatura che ci hanno sorpreso. Mentre eravamo lì abbiamo presenziato al cambiamento, e come improvvisamente le sfilate di carnevale venivano cancellate una ad una e le scuole chiuse il giorno prima del nostro rientro.

Abbiamo condiviso la preoccupazione con amici e parenti man mano che le prime notizie di restrizioni venivano annunciate. Poi il viaggio di ritorno è stato un po’ come un film, strade e treni vuoti e anche il volo per Londra tra la sorpresa dello staff in cabina.

Coronavirus italiani all’estero. Dall’Italia all’Uk

Una volta in Regno Unito poi, è passato tutto, nessun controllo e nessuna domanda e si è tornati al lavoro e a scuola come se niente fosse. Sono state settimane dove si vivono due realtà parallele.

La realtà di restrizioni e numeri in Italia e del business as usual inglese.

Ora che il governo inglese ha annunciato che non seguirà gli altri paesi EU nel prendere precauzioni e che si aspetta altri contagi per poi avere la herd immunity (insomma far ammalare gli anziani e deboli per favorire l’economia), la popolazione e i datori di lavoro hanno preso le cose in mano con home working e assalto ai supermercati. C’è tanta rabbia per la mancata chiusura delle scuole e addirittura una petizione per far prendere al governo misure più ferree.

[a cura di Barbara Beatrice Lavitola, collaboratrice di Angelo Ivan Leone]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.