Spiagge, dal 2021 classificazione a ‘stelle marine’ per gli stabilimenti balneari in Puglia

Dall’anno prossimo entra in vigore la classificazione degli stabilimenti balneari. La Regione Puglia a un passo dalla legge

Lidi pugliesi stelle marine. Dal 2021 entra in vigore la classificazione degli stabilimenti balneari in Puglia. Approvata la legge in Commissione: dall’anno prossimo sarà necessario avere i requisiti giusti per ottenere le stelle marine.

Lidi pugliesi stelle marine: la novità introdotta dalla Regione Puglia

Qualità dell’acqua, divisa con badge identificativo, cabine spogliatoio, temperatura dell’acqua, bagnini e lingue straniere. Sono alcuni dei requisiti che dall’anno prossimo dovranno essere dichiarati dai gestori dei lidi balneari della Puglia per l’ottenimento delle ‘stelle marine’, una classificazione che entra in vigore ispirandosi a quella degli hotel.

E’ stata approvata all’unanimità dalla IV Commissione, infatti, la proposta di legge che contiene le modifiche alla legge 11 del febbraio del 1999 (Disciplina delle strutture ricettive e delle attività turistiche) e la tabella esplicativa <G bis> che contiene i requisiti obbligatori per la classificazione degli stabilimenti balneari.

Dall’anno prossimo quindi (perché la classificazione andrà in vigore dal 2021), avremo le “stelle marine”. Così come per le stelle attribuite ad alberghi e ristoranti si parte da una fino ad arrivare a 5 stelle marine, top di serie.

Quali saranno i requisiti per avere una spiaggia al top, un luogo dove tutti i confort sono “compresi nel prezzo”?

Innanzi tutto informazioni sulla qualità dell’acqua, in tal caso, siamo nell’ambito della certificazione di un dato che non dipende dal gestore. Personale in divisa con targhetta di riconoscimento. Cabine spogliatoio super accessoriate. Zone sicure per la balneazione con l’esposizione della temperatura dell’acqua, il tutto corredato da assistenti in possesso di brevetti attinenti la balneazione e padronanza delle lingue straniere. Rete wifi, teli da spiaggia su richiesta e spazi attrezzati riservati ai bambini con animazione. Ombrelloni disposti gli uni dagli altri a distanza confortevole, quelle minime rimangono comunque quelle stabilite dall’ordinanza balneare.

Molta attenzione alla raccolta differenziata, allo svuotamento dei cestini e ai posaceneri.  Servizi di pulizia e disinfezione almeno una volta al giorno, docce calde con sapone shampoo asciugacapelli, attaccapanni.

Piatti freddi e caldi, meglio se dotati di ristorante completo con servizio a tavolo.

I gestori dei lidi avranno un anno per adeguarsi alle nuove regole stabilite dalla classificazione balneare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.