Sito web: tra comunicazione e gdpr

Il sito web è lo strumento di partenza per la comunicazione di un’impresa, uno studio professionale o qualsiasi altra forma di organizzazione. Tuttavia, con l’introduzione del Gdpr ha dovuto fare i conti con alcuni cambiamenti

Suggerisco sempre di avere un proprio sito web per la comunicazione aziendale, professionale, politica o di qualsiasi altra natura e spiego perché. Per quanto affascinanti, i social media sono legati ad un destino che noi non possiamo controllare.

Non sono pochi, infatti, i casi di piattaforme che in passato hanno riscosso grande successo ma si sono estinte in pochissimo tempo. Mi riferisco, ad esempio, a My Space ma potrei citare Snapchat o, se vuoi, anche le grandi difficoltà che sta incontrando Instagram.

In un mondo, quello digitale, dove esistono banche caratterizzate da funzioni digital only, senza sportelli e tutto in cloud, quanto è importante avere uno spazio di nostra proprietà? La risposta è evidente.

Nella costruzione quotidiana della propria community per finalità d’impresa o altro, consideriamo il sito web come la base di partenza. Uno spazio dove pubblicare i nostri contenuti e che rimarranno lì almeno fino a quando saremo noi a volerlo. Nessuna preoccupazione per le sorti di un’altra piattaforma. Non una cosa da poco.

Ma quali sono gli aspetti principali sui quali focalizzarsi per un sito web che sia in regola con il Gdpr?

Il Regolamento Europeo 2016/679 affronta con grande forza il tema della tutela dei diritti personali e, di conseguenza, dei dati di tutti noi. Si, perché tutti siamo utenti, mentre solo a volte siamo titolari o responsabili del trattamento di determinati dati personali.

Di questi aspetti, io ne ho individuati tre:

  1. Cookies & Privacy Policy;

2. Informativa;

3. Consenso.

La Cookies & Privacy Policy è letteralmente la “politica aziendale” nei confronti degli utenti in materia di trattamento dei loro dati. Non richiede una relazione estremamente dettagliata ma si riferisce a cosa faccia dei dati delle persone una qualsiasi forma di organizzazione. Si tratta, in pratica, di un testo con il quale vengono esplicitate all’utente le tipologie dei dati personali raccolte e, soprattutto, le modalità, la tempistica di conservazione e le finalità stesse per cui avviene questa raccolta.

L’informativa sulla privacy è un testo facilmente raggiungibile da qualsiasi parte del sito, scritto con un lessico altrettanto facilmente comprensibile dall’utente finale. Il Gdpr contrasta il cosiddetto legalese ovvero un linguaggio così tecnico da risultare comprensibile solo ad addetti ai lavori.

Se aggiungessimo, peraltro, che il trattamento dei dati personali non è una questione prettamente giuridica ma anche, ad esempio, informatica, si capirebbe facilmente l’intento del legislatore europeo: evitare che una concentrazione di linguaggi tecnici confonda l’utente o lo faccia desistere da approfondire.

Infine, ma non da ultimo, il consenso. Quando e come richiederlo e, soprattutto, sempre in modalità che lo rendano, ci impone il Regolamento Europeo 2016/679, esplicito, chiaro e specifico.

Non si può considerare consenso acquisito quello ottenuto con modalità “sbrigative” come lo scorrimento dell’home page del sito web o la spunta pre flaggata. Per “specifico”, in particolare, si intende che qualora vengano svolte attività differenti con gli stessi dati personali bisognerà richiedere più volte il consenso. Per fortuna, il Gdpr ci impone la richiesta di consenso solo per determinate situazioni che escludono, ad esempio, l’adempimento di un contratto. Infine, si aggiunga anche che il consenso deve poter essere anche altrettanto facilmente revocato.

Per concludere, il nostro sito web è la base dove raccogliere i nostri contenuti e condividerli, in un secondo momento, sui social ma deve essere in regola con il Gdpr. Deve, sostanzialmente, trattare con grande riguardo i dati delle persone perché coincidono, giustamente, con i loro diritti e tutti noi, tante volte al giorno, siamo utenti di qualcun’altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.