Abbecedario politico. Dall’inciucio all’accordo come cambia la politica

Per la rubrica ‘Abbecedario politico’. Dall’inciucio all’accordo come cambia la politica

di Marinetta Coppola*

Inciuciare deriva da un’espressione napoletana nciucio che significa pettegolezzo, un termine dato alla politica negli anni ’90 per indicare un accordo sottobanco tra fazioni apparentemente avversarie.

Fu Massimo D’Alema il primo che attuò un accordo informale con Berlusconi, il cosiddetto “patto della crostata”.

Il tutto avveniva tra le segrete mura dei palazzi istituzionali, senza che nessuno potesse intervenire a favore o contro, molto spesso era un modo per salvare interessi reciproci. E’ solo nelle politiche del 2018 che ci troviamo di fronte a un accordo, un nuovo modo per condividere secondo un vero contratto, obiettivi e finalità facendo confluire per quanto possibile le promesse elettorali, così come è avvenuto tra Salvini e Di Maio nelle passate elezioni politiche.

Credo che molti di noi si siano chiesti quali fossero le motivazioni palesi e nascoste del perché Salvini abbia sfiduciato il Governo Conte in quanto apparentemente, era quello più incisivo tra i due e tutti pensavano che in qualche modo stesse fagocitando il partito di Di Maio. La sua continua campagna elettorale portata avanti fino allo stremo gli ha consentito di avere lusinghieri risultati alle Europee soltanto perseguendo un unico obiettivo: quello di ostacolare gli sbarchi in Italia, mentre in maniera meno plateale sbarcavano ugualmente gli immigrati, perchè non è chiudendo i porti che il flusso migratorio potrà essere risolto.

È stato l’inizio della fine in quanto erroneamente ha pensato che la destra avrebbe potuto governare da sola senza l’appoggio di nessuno men che meno del M5S sensibilmente in discesa. In questo marasma Salvini fa un passo indietro e non si capisce bene quali siano i veri motivi; lui li elenca ma senza alcuna persuasione tant’è che molti del suo stesso partito prendono le distanze dalla sua decisione. Indubbiamente la sua certezza di poter andare al voto gli ha annebbiato le idee; diventa così un uomo che se ha tradito una volta potrà farlo ancora.

Certo è che attualmente la legge elettorale comunque non permette di governare se non con alleanze tra partiti.

E allora quale scenario poteva presentarsi se ci fossero state le elezioni?

Certamente la destra ormai disgregata non avrebbe confermato i voti ottenuti in precedenza e Salvini ormai è un uomo poco affidabile anche per la stessa destra, la sinistra dopo Renzi cerca di riorganizzarsi e forse avrebbe riconfermato i propri voti rastrellandoli dai delusi del Movimento e dalla destra, e il M5S che si districa in un equilibrio precario tra la Tav la Tap e un’Ilva sempre più inquinante perde i consensi ottenuti, in questo scenario apocalittico si erge lui, il presidente del Consiglio Conte ben visto dall’Europa, ago della bilancia di una politica in continuo disfacimento.

Probabilmente saremmo ritornati ai vecchi inciuci quelli per intenderci che si fanno in maniera informale, il cosiddetto dout des dove spesso ciò che conta è il proprio tornaconto. Sarebbe stato un ritornare al passato ormai ora inaccettabile perché oggi pretendiamo una politica più trasparente e onesta e credo che quest’ultimo contratto di Governo possa soddisfare le richieste degli italiani, perché lo vedo un accordo del riscatto, la sinistra potrebbe dimostrare che è ritornata ad abbracciare i vecchi valori fondanti del partito ormai persi negli anni in cui era impegnata a salvare Banca Etruria o agevolando le varie lobbies, e per il partito pentastellato un’opportunità per rivedere e centrare meglio gli obiettivi per i quali hanno ottenuto un largo consenso. Parafrasando un noto titolo di un libro direi “Speriamo che ce la caviamo”.

[contributo volontario]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.