Più che il cambiamento, il demolimento. Alla storia noi ci affidiamo

Più che il cambiamento, il demolimento. Alla storia noi ci affidiamo

di Angelo Ivan Leone

 

Un Paese sbrindellato, angosciato sul proprio futuro.

Con una classe dirigente (si fa per dire) che più che al cambiamento pensa al demolimento.

Demolimento di cui questa atroce scena è vivida e impressionante testimonianza. Si odia e si riversa l’odio sui più deboli, si esportano i conflitti interni della società italiana sugli stranieri.

All’odio si associa il calcolo della e sulla paura. Paura che non è assolutamente immotivata, ma di cui si vedono solo i fenomeni ultimi e ci si accanisce solo su questi, non comprendendo le vere ragioni di tutto questo. In una fase di declino e di decadenza, spacciata per crisi, (naturalmente eredità del precedente governo, anzi dei precedenti governi).

“Periodi di magra da quando mamma era incinta” avrebbe cantato JAX, decadiamo anche con i menestrelli, indubbiamente.

Eppure questo è quello che vediamo, sentiamo e tocchiamo ogni giorno con mano. Questo Paese che si sfilaccia ogni giorno che passa di più può ricorerre per salvarsi solo a se stesso e alla propria storia. La storia testimonia che il popolo italiano è riuscito a tornare presente a se stesso e al mondo, proprio quando tutti lo credevano finito.

Alla storia noi ci affidiamo.

Annunci

1 commento su “Più che il cambiamento, il demolimento. Alla storia noi ci affidiamo”

  1. Abito a Genova e quel Ponte l’ho fatto tante volte in ambulanza per andare in Ospedale. Il giorno della demolizione ho avvertito il boato, dato che in linea d’aria sono vicina. Come sempre a me non interessa la politica, ma la vita delle persone… nei quei pochi secondi di silenzio prima dello scoppio, ed in quelli successivi dopo il crollo, si è racchiuso tutto quello che le persone sentivano nel cuore e lo hanno “liberato”… tramite pianto, abbracci, o altro… ricordando le vittime, i familiari e chi invece poteva essere lì quel giorno… io? Una loro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.