Lavorat(t)ivaMente. Alienazione, catena di montaggio, dittatura, democrazia (e altre cosette…)

Per la rubrica Lavorat(t)ivamente. Alienazione, catena di montaggio, dittatura, democrazia (e altre cosette…)

di Angelo Ivan Leone

Il concetto su cui Carmelo Bene ci invita a riflettere, partendo dall’immagine metaforica della catena di montaggio, è quello dell’alienazione. Concetto che già in tanti prima di lui, tra i quali molti filosofi canonizzati, avevano sviscerato ampiamente: da Hegel, passando per Feuerbach e Marx fino ai giorni nostri, con l’alienazione stupendamente descritta da Bauman nella sua intervista sull’identità.

Come si può ben vedere, è una sorta di categoria del pensiero questa alienazione che viene declinata e classificata soprattutto dagli idealisti.

L’idealismo: Hegel lo ha inventato, Feuerbach l’ha portato a sinistra e Marx l’ha reso dogma umano, ossia dogma ancor più impossibile da credere e provare da parte degli uomini, rispetto allo stesso dogma religioso.

Non più divinità e parola rivelata, ma promessa di rivoluzione di cambiamento. Filosofia della trasformazione: ecco cos’era il materialismo storico di Marx che dall’idealismo direttamente discende. Carmelo Bene, come il suo padre putativo Nietzsche cui l’attore-filosofo italiano si ispirava, come lo ha sempre fatto, sia ben chiaro, anche il nostro Gabriele D’Annunzio, era un nemico acerrimo di questo idealismo, di questa sorta di religione che dà un senso alle cose, agli uomini e alla storia.

Il problema è che togliere un senso

può essere, e certamente è, anche operazione affascinante, ma non si può sacrificare il senso perché non riusciamo a sopportare l’alienazione, non importa di quale natura essa sia. Perché se togliamo un senso alle cose, agli uomini e alla storia, anche Hitler, anche i lager, anche i peggiori genocidi sono giustificabili. Perché non dovrebbero, d’altronde, se niente ha un senso e conta solo “abbandonarsi” al cupio dissolvi in odore di morte?

“Scontiamo tutti i difetti di una sana destra che ci manca” ebbe a dire Carmelo Bene in una delle sue interviste assieme a Edoardo De Filippo, altro titano del nostro teatro. La frase è da rettificare in questo senso “Scontiamo tutti i difetti di un’insana destra che ci manca”.

La destra di Carmelo Bene, come quella di Nietzsche, infatti, passando per Heidegger, porta dritti, dritti a una cosa sola: alla svastica.

P.S. “Quell’insana destra che ci manca” ora non ci manca più è viva: operante e pulsante con i suoi miasmi e lotta, anzi, governa.

2 pensieri riguardo “Lavorat(t)ivaMente. Alienazione, catena di montaggio, dittatura, democrazia (e altre cosette…)”

  1. L’alienazione è frutto di questi tempi. La sua onda lunga di marea viene da lontano, da quando la prima rivoluzione industriale – a mio modesto parere – ha trasformato pian piano l’uomo in una catena di montaggio. Ma l’alienazione è anche quella che ci attanaglia in quest’epoca tecnologica in cui, schiavi dei social e dei massmedia in genere, ci muoviamo come automi sotto il bombardamento mediatico che ci propina ciò che fa comodo al sistema dominante.
    La strategia dell’uomo forte calata dall’alto appare ai più ignoranti o suggestionabili come un “deus ex machina”.
    Credo che se questa cultura superficiale, volutamente diffusa da chi vuole soggiogare le masse, non verrà soppiantata da un sistema educativo evoluto, serio ed approfondito, ci troveremo di fronte a tanti piccoli o grandi despoti indifferenti alla felicità dell’uomo nel suo idealistico viaggio attraverso la storia.

    "Mi piace"

  2. Bel saggio. Scioglierei i concetti per renderli più visibili nell’aderenza alla odierna realtà, non solo italiana, ma mondiale. Bene auspicava l’avvento di quella destra della quale sentiva la mancanza, in un tempo che sembrava essere diverso,ma a ben guardare quella destra che a lui mancava tanto, era ben presente. Anzi non se ne era mai andata, solo stava di lato, defilata, pronta però a risalire in sella. Il momento sembra, ora, essere propizio, proprio perché si era ritenuto che fosse sconfitta per sempre.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.