Intercultura porta 20 studenti baresi in giro per il mondo, 2 casamassimesi. “Desiderio di arricchire la formazione”. Domani la cerimonia

2300 studenti italiani in partenza. Intercultura porta 20 studenti baresi in giro per il mondo, 2 casamassimesi. “Desiderio di arricchire la formazione”. Domani la cerimonia di premiazione

Duemilatrecento studenti italiani a giugno spiccheranno il volo verso il mondo per arricchire il proprio bagaglio culturale ed esperienziale. Di questi, 20 sono studenti baresi tra i quali ci sono anche 2 casamassimesi.

Domani, alle Officine ufo di Casamassima, infatti, si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Intercultura, associazione onlus fondata nel 1995, organizza da molti anni viaggi di apprendimento in tutto il mondo e ogni anno offre la possibilità a migliaia di adolescenti italiani di arricchire la propria formazione culturale, tramite un bando pubblico.

In tutta Italia sono stati quasi 7.000 gli studenti che nell’ultimo anno scolastico hanno partecipato al bando per poter aderire a uno dei programmi proposti: un intero anno scolastico nella maggioranza dei casi, oppure un periodo da 2 a 6 mesi sempre per andare a scuola all’estero o, in alternativa, un soggiorno linguistico della durata di un mese durante l’estate.

A essere selezionati sono stati in circa 2.300 gli studenti italiani (l’anno scorso erano stati 2.225), che a partire da fine giugno prenderanno il volo verso tutti i continenti. Molti di loro, circa i tre quarti, lo faranno grazie alle centinaia di borse di studio, totali o parziali, che Intercultura è riuscita a mettere a loro disposizione grazie al proprio fondo interno o grazie a una delle tantissime aziende ed enti sponsor che sostengono il programma.

Nella provincia di Bari

si conferma il desiderio delle famiglie italiane di arricchire la formazione dei propri figli con un’esperienza internazionale. “Partiranno adolescenti – fanno sapere dall’associazione – e torneranno uomini e donne più pronti a prendere in mano le loro vite e a muoversi con maggiore disinvoltura nella nostra società sempre più globalizzata e interdipendente”.

Tra questi, 20 sono gli studenti selezionati dai volontari di Intercultura del Centro locale di Bari Sud Si tratta di: Marco A., Massimo M. e Francesco R. per 3 mesi in Canada; Angelica B. 6 mesi in Costarica, Angelo B. anno in Cina, Antonella D. 6 mesi in Tailandia, Rita D. 2 mesi in Argentina, Michele L. 6 mesi in Portogallo, Flavia M. e Angelo P. anno in USA, Davide P. 1 mese in Cina Francesco P. e Giorgia L. 1 mese in Irlanda, Aldo R. anno in Germania, Massimo S. anno Finlandia, Tiziano V. anno Ungheria, Francesca V. anno Bolivia, Alessia Z. anno Svizzera e per finire Mattia D. e Vincenzo P. di Casamassima rispettivamente 6 mesi in Finlandia e 1 anno in Tailandia.

“I 20 studenti – spiegano ancora da Intercultura – stanno attualmente partecipando a una serie di incontri di formazione organizzati dai volontari di Intercultura di Bari Sud per poter non solo arrivare preparati ad affrontare i momenti più belli, ma anche quelli più complessi della loro esperienza all’estero, ma soprattutto sfruttare al meglio questa irripetibile opportunità che viene loro data di entrare in contatto con una cultura diversa dalla propria di origine, ospiti di una famiglia e frequentando una scuola locale. Non basta un viaggio all’estero – proseguono i promotori dell’iniziativa – o conoscere una lingua straniera per diventare ‘cittadini del mondo’: grazie alla formazione impartita, questi adolescenti impareranno a entrare nel profondo della società ospitante, comprenderne le caratteristiche meno visibili, confrontarle con la propria identità nazionale. Ritorneranno in Italia come persone mature, indipendenti, autonome, ma soprattutto dotati della consapevolezza di essere ‘un ponte tra le culture’ in un momento storico dove la crisi del dialogo interculturale è sempre più acuita nonostante viviamo in un mondo globalizzato e interconnesso. Anche per questo motivo, per la durata del periodo che vivranno all’estero, questi studenti saranno gli ambasciatori della Puglia, e avranno il compito e l’onore di far conoscere la nostra cultura all’estero al di là di stereotipi e pregiudizi”.

A insignirli, nel corso di un’apposita cerimonia di premiazione, domani (mercoledì 22 maggio) alle 18, ci sarà una rappresentanza del Comune di Casamassima, i referenti per le scuole da cui partono i ragazzi (Elena di Savoia, Don Milani, Da Vinci, Cartesio, Salvemini, G. Cesare, Fermi, Socrate) i volontari e la consigliera d’amministrazione di Intercultura Antonella Silvestri, che consegnerà agli studenti la pergamena attestante la vincita della borsa di studio all’estero con Intercultura.

Intanto, è già prenotabile da ora sul sito http://www.intercultura.it il prossimo bando di concorso di Intercultura per i programmi all’estero per l’anno scolastico 2020-21. Il bando di concorso per partecipare ai programmi all’estero di Intercultura è disponibile ogni anno a partire da luglio sul sito dell’associazione. Le iscrizioni al prossimo bando di concorso apriranno il 1° settembre e si concluderanno il 10 novembre 2019. Il bando sarà rivolto a ragazzi nati tra il 1° luglio 2002 e il 31 agosto 2005 (ovvero, indicativamente di 15-17 anni di età). Circa 65 le mete possibili in tutti e 5 i continenti. Info su intercultura.it.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.