La prima volta del vino d’annata delle produttrici pugliesi alla serata organizzata a Masseria Torre Coccaro

A Masseria Torre Coccaro la Festa delle Donne del vino. In anteprima i vini delle donne produttrici di 16 cantine pugliesi accompagnati dalle opere di artisti designer

di Marilena Rodi

Sedici etichette che rappresentano tutta la Puglia enologica, dalla Daunia al Salento.

A Masseria Torre Coccaro, sabato sera, c’erano 16 cantine pugliesi e la peculiarità è che si trattava di cantine al femminile: 16 produttrici di vino che hanno dato vita alla Festa delle donne del vino, giunta quest’anno alla sua quarta edizione. L’edizione 2019 è stata arricchita dalle performance artistiche di giovani creativi di IdeAcademy che hanno realizzato per l’occasione opere di design. Un taglio innovativo e seducente che le Donne del vino hanno proposto agli enoappassionati che, numerosi, hanno preso parte alla serata.

“La festa delle Donne del vino – ha dichiarato Marianna Cardone, delegata per la Puglia dell’associazione nazionale delle Donne del vino – è una delle occasioni più rappresentative dell’impegno della nostra associazione profuso sia a livello nazionale che regionale, in quanto ci permette di mostrare agli enoappassionati quanto il mondo del vino possa essere versatile e quindi vicino a tematiche anche non strettamente di settore come il design, ma comunque correlate. Per l’appuntamento pugliese, le socie hanno fortemente voluto affiancarsi ai giovani alunni di IdeAcademy anche e soprattutto per aiutarli a stimolare la loro creatività, base del successo nel loro campo, e di conseguenza far notare loro come il nostro settore possa essere fonte di nuove idee e virtù creativa, ma anche appannaggio per diverse professionalità”.

Questa presentazione richiede JavaScript.

Donne, Vino e Design”,

dunque. Ovvero, tutte le forme ed espressioni legate a un’immagine del vino che sta cambiando sempre di più. Questo il tema di questa quarta edizione della Festa delle donne del vino nell’ipogeo di Masseria Torre Coccaro, una location di grande valore estetico ma soprattutto storico. L’antico ipogeo, infatti, ha ospitato le Donne del vino pugliesi che quest’anno hanno raccontato “la creatività degli esordienti”, intesa come prima volta per giovani creativi che si approcciano al mondo del vino con una loro visione legata all’immagine e all’estetica.

In anteprima dunque, in linea con il concetto di ‘prima volta’, le Donne del vino di Puglia hanno annunciato le nuove annate dei vini e creato così, una nuova storia da raccontare, sempre declinata al femminile. Le cantine, socie dell’associazione, intervenute erano: Antica Masseria Jorche, Antico Palmento, Apollonio, Cantina La Marchesa, Cantine Imperatore, Cantine Paolo Leo, Cantine Soloperto, Cardone Vini, Claudio Quarta Vignaiolo, Garofano Vigneti e Cantine, Produttori di Manduria, Tenute Rubino, Terribile, Varvaglione Vigne & Vini, Vetrère, VignaFlora.

Durante la serata conviviale il vino è stato protagonista grazie ai racconti delle donne che lo producono e che hanno avuto la possibilità, affiancate dalle sommelier socie, di accogliere gli ospiti con un calice di un loro vino presentato per la prima volta al pubblico. In abbinamento le preparazioni culinarie dello chef di Torre Coccaro che ha proposto un aperitivo esclusivo e ricercato.

“Il legame tra il vino e il design – fanno sapere le Donne del vino – è stato possibile grazie alla presenza di una realtà pugliese che si dedica da molti anni alla formazione di professionisti nei settori della grafica pubblicitaria e dell’interior design: IdeAcademy, il dipartimento creativo di SudFormazione srl di Bari. Questa società di formazione accreditata dalla Regione Puglia dal 2007 è impegnata nella realizzazione di iniziative per la formazione e l’aggiornamento professionale, culturale e sociale delle persone, delle aziende, dei lavoratori occupati e non, grazie a corsi formativi e tirocini. IdeAcademy ha proposto esclusivamente per l’evento e per i vini delle Donne del vino delle installazioni creative progettate dai suoi giovani designer”.

L’evento ha ricevuto il patrocinio gratuito di Adi, delegazione Puglia e Basilicata, l’associazione per il Disegno industriale fondata a Milano nel 1956 con lo scopo di contribuire allo sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico.

CHI SONO LE DONNE DEL VINO

Le Donne del Vino è un’associazione senza scopi di lucro che promuove la cultura del vino e il ruolo delle donne nella filiera produttiva del vino. Nata nel 1988, conta oggi oltre 800 associate tra produttrici, ristoratrici, enotecarie, sommelier e giornaliste. Le Donne del vino sono in tutte le regioni italiane coordinate in delegazioni. Altre info sul sito e sul blog: http://www.ledonnedelvino.com

La delegazione pugliese è da molti anni una delle squadre più dinamiche e propositive, attraverso una serie di iniziative culturali ed eventi sul territorio con l’intento di far conoscere sempre di più la complessità della vitivinicoltura pugliese. Un gruppo che negli anni è fortemente cresciuto, grazie soprattutto all’incontro di Donne del vino provenienti da tutto il territorio, fortemente attaccate ai principi generali dell’associazione e che con orgoglio ne portano avanti il buon nome attraverso un’operatività in prima linea e di grande rilievo comunicativo. Produttrici, sommelier, enologhe, ristoratrici, enotecarie, giornaliste enogastronomiche, enologhe, wine educator, export manager, consulenti di eventi e pubbliche relazioni tutte accomunate da una grande passione per il vino e dalla voglia di promuovere tutte insieme un territorio ricco di tradizioni e la bellezza ed unicità dei suoi tanti vitigni autoctoni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.