Cellamare, l’ex sindaco Laporta: “Ho lasciato un avanzo di 180mila euro. Le bugie hanno le gambe corte”

Cellamare, a seguito delle dichiarazioni del sindaco Michele De Santis, interviene l’ex sindaco della città, Michele Laporta: “Ho lasciato un avanzo di amministrazione di 180mila euro. Le bugie hanno le gambe corte”

“Nel 2014 ho lasciato il Comune con un avanzo di amministrazione di 180mila euro e in cassa 4milioni di euro per investimenti in opere pubbliche per il castello, le strade del centro storico, la pubblica illuminazione a led, la bonifica della discarica di via Fogliano, la ristrutturazione della scuola ex Gil, la riqualificazione dell’area sportiva scoperta e l’efficientamento energetico della scuola media, il punto sport nel parco comunale. Tutto certificato e documentato”. Queste le parole dell’ex sindaco di Cellamare, oggi consigliere metropolitano delegato al bilancio Michele Laporta, a seguito delle dichiarazioni dell’attuale sindaco, Michele De Santis.

“Chi parla con superficialità e leggerezza di pre-dissesto finanziario – prosegue Laporta in una nota stampa – probabilmente conosce molto poco le normative che regolano la contabilità e i bilanci degli enti locali. Se così fosse stato il primo taglio da fare sarebbe stato l’azzeramento o quantomeno la riduzione degli stipendi di sindaco e assessori. E invece la spesa complessiva per pagare sindaco e giunta è nettamente aumentata in questi anni”.

“D’altra parte – aggiunge – basterebbe ascoltare dichiarazioni del primo cittadino tipo ‘il bilancio di previsione è stato certificato dalla Corte dei conti’ oppure ‘abbiamo approvato il bilancio di previsione, ora possiamo usare l’avanzo di amministrazione’, per far sorridere gli addetti ai lavori che ben sanno che non il bilancio di previsione bensì il Rendiconto di gestione si invia alla Corte dei conti, e l’avanzo di amministrazione si può usare solo dopo l’approvazione del conto consuntivo e non con l’approvazione del bilancio. Sono le nozioni elementari della contabilità dei comuni”.

“Ma ai cittadini ignari – bacchetta Laporta – qualcuno pensa di poter raccontare frottole. E poi ci sarebbe da chiedersi perché tanta enfasi se per 10 anni sono stati loro stessi componenti della giunta comunale con le deleghe economicamente più rilevanti quale appalto rifiuti solidi urbani, edilizia e contenzioso?”.

“D’altra parte – incalza – quando ho lasciato l’incarico di sindaco, l’ultimo rendiconto (2013) si è chiuso con un avanzo di amministrazione di 180mila euro e lasciando in cassa 4milioni di euro per investimenti in opere pubbliche. Risultato certificato sia dal responsabile del servizio ragioneria comunale dr.ssa Giuliana Lacasella, oggi dirigente alla provincia Bat, sia dal revisore unico dei conti, dr. Antonio Donatelli, oggi sindaco di Triggiano. Professionisti di indiscutibile serietà e altissima professionalità. Ho avuto al mio fianco assessori al bilancio responsabili e attenti, all’altezza del ruolo, come Marco Visceglia, Simone Ettorre, Vito Fumai che mi sento di ringraziare per l’ottimo lavoro svolto”.

“In conclusione – aggiunge ancora l’ex sindaco – vi invito a leggere la dichiarazione rilasciata sulla Gazzetta del Mezzogiorno a marzo 2014 dall’allora vicesindaco in occasione dell’ultimo consuntivo approvato dall’amministrazione Laporta: ‘Il documento contabile che abbiamo approvato (dichiara il vicesindaco dell’epoca) certifica il rispetto dei parametri gestionali facendo sì che l’ente non versi in condizioni strutturalmente deficitarie né possa temere di vivere una situazione anticamera del dissesto finanziario’. Prima di lanciare accuse – conclude Laporta – bisognerebbe pensarci attentamente perché potrebbero rivelarsi un boomerang. Non si può dire ieri una cosa e oggi un’altra a seconda della convenienza. Le bugie hanno le gambe corte”.

Annunci

2 pensieri riguardo “Cellamare, l’ex sindaco Laporta: “Ho lasciato un avanzo di 180mila euro. Le bugie hanno le gambe corte””

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.