Cellamare, in consiglio il neo assessore Pizzi: “Tradite dal nostro capogruppo”. Salvemini: “Il sindaco ci ha ascoltate”

Cellamare, in consiglio il neo assessore Pizzi: “Tradite dal nostro capogruppo”. Salvemini: “Il sindaco ci ha ascoltate”

di Marilena Rodi

The day after, il giorno dei commenti. Sarà lunga coda l’evento politico di ieri che ha visto la consegna di alcuni incarichi istituzionali a due consigliere di minoranza da parte del sindaco? Staremo a vedere.

Intanto Valentina Pizzi e Margherita Salvemini hanno accettato le deleghe che il sindaco di Cellamare ha consegnato: Politiche giovanili e Sport per l’assessore Pizzi, e Mercatale e Politiche sociali per la consigliera Salvemini. Ieri sera in consiglio comunale l’ufficializzazione delle nomine. La giunta De Santis, dunque, torna alla composizione piena delle cariche assessorili e si prepara a questo ultimo scorcio di amministrazione. Il consiglio di ieri è stato caldo e ha regalato molti botta e risposta, ma soprattutto le motivazioni per la quali le due consigliere hanno accettato la proposta del sindaco.

“Per me – ha riferito in consiglio il neo assessore Pizzi – opposizione non significa demolizione a prescindere perché appartenenti ad altra corrente politica o idea. Fare opposizione dovrebbe servire a far crescere le idee comuni proprie e avverse e per questo non potendo governare avremmo vigilato, dando il nostro contributo su quello che sentivamo giusto per i cittadini di Cellamare e dibattuto con tutte le nostre forze su quello che ritenevamo danno per l’interesse della comunità. Ma non a tutti piace pensare che anche se non sei a capo, sei parte di una amministrazione, e se le cose non le decidi tu, se sono giuste, rimangono tali a prescindere e forse per questo chi doveva coordinare e guidare per esperienza e capacità il gruppo di opposizione.. già non c’era più!”.

Il riferimento è al consigliere Nicola Digioia, attualmente all’opposizione del sindaco De Santis e vicino al gruppo Laporta-Vurchio-Zammataro, con i quali in più occasioni ha firmato mozioni e/o comunicati. “Ha mostrato poco interesse – ha proseguito Pizzi – nel guidarci in questo progetto di miglioria, per questo avremmo potuto gettare la spugna, ritornare ai nostri interessi primari: famiglia, lavoro.., ma siamo rimaste comunque a fare il nostro dovere, quello per cui tanti cittadini ci hanno scelto il 25 maggio 2014”.

Una stilettata Pizzi l’ha data sulla questione impianto di compostaggio, cavallo di battaglia della campagna elettorale di Cellamare cambia, sul quale il gruppo guidato da Digioia era contro la costruzione dell’impianto in città. “Quando – ha spiegato Pizzi – sul tavolo si ritornava a sostenere l’interesse di completare l’iter progettuale della costruzione della centrale di compostaggio prevista dall’amministrazione che faceva capo al sindaco Michele Laporta abbiamo capito chi di noi – mi riferisco all’opposizione – rispondeva all’appello con la parola ‘presente’ e chi no. Grazie al comitato salute e ambiente tanto voluto da Margherita Salvemini e supportato da chi ora mi ascolta e mi guarda ma non c’è più (il riferimento è al papà Antonio, ndr), abbiamo potuto far ascoltare a chi governava, l’attuale sindaco Michele De Santis e una parte della sua maggioranza, cosa realmente desiderava il paese. Il capogruppo dei consiglieri di opposizione (Nicola Digioia, ndr) non ha mai dato la sua adesione, né un contributo di alcuna natura al comitato, né partecipato alla battaglia da lui promessa e promossa in campagna elettorale”. “Pur rimanendo – ha precisato infine Pizzi – nel mio gruppo di opposizione ho deciso di accettare l’incarico impegnandomi con il sindaco nella crescita di Cellamare con lo stesso spirito che mi ha accompagnato fin dalle scorse votazioni comunali, cioè il miglioramento della vita dei cellamaresi”.

“Io e altri due cittadini di Cellamare – ha detto invece Margherita Salvemini, alle quali sono andate le deleghe a Mercatale e Politiche sociali – di cui uno purtroppo non è più tra noi (sempre Antonio Pizzi, ndr), abbiamo fortemente voluto il comitato salute e ambiente, ma senza il lavoro, il sacrificio e la volontà di tutti i cittadini che si sono alternati, oggi il comitato non sarebbe la bella realtà che è nel nostro bel paese. Il ringraziamento va a tutti loro: passati e presenti”.

La consigliera Salvemini ha subito citato il comitato, visto il gran vociare sulla sua presenza nell’associazione in città. “Alcuni consiglieri – sarebbe il fuori-microfono – gridano allo scandalo perché fanno credere alla mia strumentalizzazione, ma non interrogano se stessi sulla militanza nelle associazioni di volontariato”. Poi riferendosi alle deleghe consegnate dal sindaco: “Fa specie che non si auguri buon lavoro a due colleghe consigliere, perché al di là delle ideologie politiche, dei diversi punti di vista e dei diversi schieramenti, non augurare buon lavoro significa che si augura che si fallisca”. “Nicola Ronghi – ha proseguito – è stato un papà politico dignitoso e non mi sarebbe dispiaciuto averlo conosciuto, invece mi è toccato subire l’incompetenza e l’assenza del consigliere Nicola Digioia che è bravo solo a denigrare, a gettar fango e ingiuriare, ma che in 25 anni di politica (come lui stesso ha dichiarato) non è stato capace di costruire nulla di buono. Una cosa però, me l’ha insegnata: non voglio essere come lui”. “La mia porta – ha concluso – sarà sempre aperta per chiunque. Lavorerò a stretto contatto con i cittadini che vorranno realmente fra crescere Cellamare”.

[in copertina una foto della campagna elettorale del 2014: Nicola Digioia, Margherita Salvemini e Valentina Pizzi]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.