L’artista Luisa Valenzano in corsa per il Premio internazionale 3+10, quest’anno dedicato a pittura e scultura

Bottino di partecipazioni per l’artista casamassimese Luisa Valenzano, che accede alla finalissima di Venezia del premio internazionale 3+10, quest’anno dedicato a pittura e scultura

Un’altra finalissima per Luisa Valenzano. L’artista casamassimese, infatti, arriva alla mostra conclusiva del Premio internazionale 3+10 di Atelier 3+10, l’organizzazione che ha dato i natali all’iniziativa veneziana.

A Venezia Luisa Valenzano accede con la sua opera ‘Corda tesa’, un acrilico su tela del 2018.

Luisa Valenzano, Corda tesa, acrilico su tela, cm 85 x120 x 3, 2018

Il premio, quest’anno dedicato a pittura e scultura, giunge alla sua quinta edizione. La giuria – composta da Nebojsa Despotovic, Saverio Simi de Burgis, Luigi Faraon, Sara Milan, Zhongqi Geng – assegnerà i 2 premi da assegnare che verranno comunicati in occasione dell’inaugurazione della mostra delle opere selezionate.
Gli artisti individuati, oltre a Luisa Valenzano, sono: Victoria Bilogan, Fabrizio Berti, Laura Borgo, Jordan Carraro, Beti Cotic, Yuxig Chen, Elena Dell’Andrea, Stefano Duò, Manuel Duò, Ivan Ivanov, Elisa Giacometti, Gaia Lionello, Chiara Oliva, Carole Peia, Elisa Pavan, Giovanni Pinosio, Paolo Pavan, Alida Spiranec – Sestan.
“Il linguaggio originario è il linguaggio della poesia”. La citazione di Martin Heidegger, meglio rappresenta lo spirito di approccio del premio 2018.
“Nella pittura – riferisce Saverio Simi De Burgis, critico d’arte e docente all’Accademia delle belle arti di Venezia – si riscontra una ricerca aperta a vari linguaggi che rientrano nello specifico dei valori intrinseci alla stesa pittura. Si rileva una convergenza nel superamento tra una concezione figurativa e un esito astratto informale. Valorizzando il comune punto di partenza che prende sempre spunto dall’osservazione degli elementi naturali. La mostra che si inaugurerà l’8 dicembre – spiega – tende a sottolineare una certa esigenza essenziale e minimalista evidenziando gli aspetti meno legati a un esclusivo virtuosismo tecnico bensì è rivolta a cogliere la forte energia spontanea che alcuni giovani artisti tendono ad esprimere in una prospettiva finalizzata a prosperare nel tempo. In tale contesto sono emersi delle peculiarità che effettivamente offrono una garanzia di ulteriori interessanti sviluppi futuri. La varietà dei linguaggi emersi si esplica principalmente in accezioni narrative, concettuali, ma anche sostanzialmente formali. La giuria – conclude – ha premiato tra i partecipanti coloro che hanno dimostrato un aggiornamento nella contemporaneità con una maggiore propensione verso il concettuale e i risultati insiti nei valori sempre attuali e interculturali della pittura e della scultura”.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.