Da oggi inauguriamo il percorso ‘S-velati’, un viaggio con l’esperta nell’intimità dei desideri e (forse) delle frustrazioni represse

Inauguriamo oggi (alla vigilia della Giornata dedicata alle donne) il percorso ‘S-velati’, un viaggio nell’intimità dei desideri e delle possibili frustrazioni represse

di Stefania Curci*

Sono Stefania Curci, psicologa e a breve psicoterapeuta ad approccio gestaltico. Ho sperimentato sulla mia pelle quanto in un’epoca dove dominano pensiero, tecnologia ed immagine vincente eternamente giovane, ci sia sempre meno spazio per i propri desideri e per le proprie emozioni.

La parola desiderio, che deriva dal latino de sidera, etimologicamente significa “mancanza delle stelle” e racchiude in sé quella meravigliosa caratteristica umana dell’essere costantemente esseri desideranti, in continua ricerca di soddisfazione, in movimento verso ciò che manca. Allo stesso modo la parola desiderio ci ricorda che ogni qual volta sentiamo mancanza, questa porta con sé il timore di non riuscire a colmarla.

L’essere umano è per natura costretto a vivere tra il desiderio di essere accettato nel proprio modo singolare e irripetibile di manifestarsi nel mondo e la paura che l’ambiente lo rifiuti. Il cuore del mio lavoro diviene quindi il seguente: creare quei kairos, ovvero i momenti propizi scevri da giudizi, che risuonino all’altro come un invito allo s-velarsi nei suoi desideri più profondi senza trucchi né maschere.

Affascinata dall’idea di poter trasformare l’immagine del corpo in base a ciò che si vuole comunicare mi sono appassionata al mondo del look e dell’immagine. Ho una formazione da makeup artist che mi ha portata per una decina di anni nella città della moda per eccellenza, Milano, come docente e consulente makeup per diversi brand cosmetici: Diego dalla Palma, La Roche Posay, Revlon, Mario de Luigi. Dal canale farmaceutico ai saloni di bellezza fino ad approdare al mondo televisivo.

Viaggiando in Italia e in Inghilterra, in aula e di fronte allo specchio della postazione trucco, ho sperimentato come il mondo del colore e del makeup possa diventare canale di accesso privilegiato nell’incontro con l’altro. Credo sia un potentissimo strumento di contatto con se stessi e allo stesso tempo un eccellente evocatore esistenziale.

Ho scoperto che il trucco può essere una preziosa metafora per raccontarsi, un mezzo per comunicare chi siamo in maniera autentica, un linguaggio visivo per esprimere la nostra natura. Ho messo a fuoco la possibilità di utilizzare il trucco per struccarsi, ovvero per mettersi a nudo attraverso il linguaggio silente del colore, delle texture dei prodotti, delle linee e dei volumi, per mettersi in contatto con la parte più intima di noi. Tutto questo confluisce nel servizio che offro che ho chiamato Kaleida – psicologia estetica.

La psicoterapia è un processo di dis-velamento del sé che parte dalla pulizia, dallo “struccarsi” e dal guardarsi per come si è, riconoscendo i propri desideri e moti interni, le proprie risorse e modalità di stare al mondo e assumendosi la responsabilità di ciò che si sceglie.

Il trucco può divenire quindi metafora della psicoterapia: trucco come maschera che protegge, anestetizza, nasconde ciò che si reputa brutto, inaccettabile e sbagliato, oppure trucco come valorizzazione di sé, manifestazione della propria autenticità, racconto fedele delle nostro momento esistenziale. Trucco come protezione e anestesia dai vissuti emotivi oppure trucco come contatto e comunicazione del nostro desiderare.

Nel mio lavoro quindi l’obiettivo centrale è quello di depotenziare la parte razionale dominante del nostro cervello per s-velare il sentire più puro: solo attraverso la ri-scoperta dei desideri profondi è possibile diventare adulti responsabili e soddisfatti della propria esistenza.

*psicologa ed esperta dell’immagine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.