Casamassima sparisce dall’elenco degli Infopoint turistici della Regione Puglia. Il presidente della Pro loco: “Siamo nell’elenco generale”

Casamassima sparisce dall’elenco degli infopoint turistici della Regione Puglia. Il presidente della pro loco spiega: “Siamo nell’elenco generale”

Nell’elenco pubblicato dalla Regione Puglia (qui) che riporta gli infopoint turistici presenti sul territorio pugliese, mancherebbe quello di Casamassima. Ma non si tratta né di una svista, né tantomeno di una cancellazione. Spieghiamo.

“Pugliapromozione – si legge sul portare regionale – attraverso l’Ufficio valorizzazione, sostiene interventi finalizzati alla qualificazione del sistema dell’accoglienza turistica regionale e alla valorizzazione dell’offerta, in un’ottica di fruizione turistica”. “Pugliapromozione – si legge ancora – svolge ad oggi funzioni e compititi di coordinamento della Rete regionale degli Uffici Info-Point turistici, promuovendone l’immagine coordinata e l’adeguamento degli standard minimi di qualità e di funzionamento”. L’elenco aggiornato, dunque, è consultabile online.

Stando a quanto pubblicato, dunque, Casamassima sarebbe esclusa (qui pubblichiamo l’ELENCO INFOPOINT RETE REGIONALE e MAPPA). “Come uffici e come attività – ci spiega Antonio Pastore, presidente della Pro loco di Casamassima che gestisce il centro di informazione turistica dal 2015 – l’Info point di Casamassima è stato inserito a pieno titolo fino al 2017, attualmente è nell’elenco regionale generale ma molti degli Info point, e tra questi quello di Casamassima, non compaiono nell’ultimo elenco redatto nell’estate del 2018 che riporta solo gli uffici ‘aderenti alla rete regionale e conformi agli standard previsti dalle linee guida approvate con Dgr 876/2017’.

“L’Info point di Casamassima – prosegue – è attivo e compare negli elenchi di promozione territoriale regionale. Per la gestione è in essere una convenzione firmata dal Comune di Casamassima, proprietaria dei beni, il Gal seb finanziatore della ristrutturazione dei locali al piano terra come dell’intero Centro evasioni, PugliaPromozione per conto della Regione Puglia e la Pro Loco di Casamassima quale ente gestore. Svolgiamo la nostra attività fra la sede principale su corso Vittorio Emanuele n.43 e quella distaccata al piano terra del Centro evasioni con i nostri soci e il nostro servizio civile. L’adeguamento sia in strutture che in costi di gestione può essere finanziato tramite partecipazione ai bandi regionali previsti da parte dei Comuni non inseriti nell’elenco. Il prossimo bando scadrà a metà gennaio e sicuramente vi parteciperemo in sinergia con l’attuale amministrazione. Non abbiamo potuto partecipare al bando precedente di giugno 2017 per le carenze esistenti al tempo nel Palazzo municipale, note a tutti. Credo sia fuori discussione la nostra attività di coordinamento e diffusione delle informazioni e iniziative sul territorio di Casamassima, della Peucetia, dell’area interessata dall’associazione ‘Cuore di Puglia’ e nell’ambito di tante altre organizzazioni sovracomunali che riconoscono puntualmente il nostro operato, spesso prendendoci come best practice, laddove qualche concittadino sembrerebbe invece essere cieco. La nostra partecipazione a bandi nazionali e regionali per la valorizzazione del patrimonio materiale e immateriale e il conseguimento di successi e riconoscimenti a tutti i livelli, fanno della Pro loco di Casamassima, di cui sono onorato di essere attualmente il presidente, un’eccellenza radicata nel territorio già da 50 anni. Ci auspichiamo per il futuro una maggiore sinergia e collaborazione con l’amministrazione e tutte le realtà presenti sul territorio casamassimese al fine di realizzare iniziative sempre più attrattive a favore dell’intera comunità. E auspichiamo anche che siano presto completati i lavori di tutta la struttura che diverrà, come da progetto, un centro culturale, didattico, sociale e multisportivo. La speranza – conclude – è che non siano più disattese le finalità per cui l’intervento di recupero è stato fatto. Quando tutto il complesso sarà affidato con un bando comunale di gestione a cui potrebbero partecipare più associazioni o gruppi di giovani, finalmente Casamassima avrà un polo d’eccellenza che, sebbene non nel centro cittadino, sarà attraente per concittadini e forestieri”.

Ricordiamo – a beneficio di cronaca – che lo Iat era stato inaugurato nel luglio 2015 dall’allora presidente della Pro loco, Virginia Polignano, e dall’allora sindaco, Vito Cessa.

[nell’immagine l’aggiornamento della pagina social]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.