Scuole, Majorana tra i migliori d’Italia, ma l’amministrazione Nitti sceglie il Pertini. Le ‘stranezze’ del Comune di Casamassima

L’istituto Majorana di Bari sarebbe tra i migliori in Italia per preparazione degli studenti al mondo del lavoro, ma l’amministrazione Nitti sceglie il Pertini

di Marilena Rodi

L’istituto Majorana di Bari risultato il migliore della città per sbocco occupazionale (categoria artigianato e industria) in una indagine resa nota nelle ultime ore dal portale Eduscopio della Fondazione Agnelli, e pubblicata oggi da Il sole 24 ore. “La Fondazione Agnelli – scrive il quotidiano – dà un’altra spallata al ‘passaparola’ per scegliere la scuola giusta”.

I ricercatori della Fondazione Agnelli hanno analizzato i dati di circa 1.260.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (a.s. 2012/13, 2013/14 e 2014/15) in circa 7mila indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie. L’edizione 2018 è online da stamattina e si prepara a essere una guida utile per quegli studenti e famiglie, che a gennaio, dovranno scegliere la scuola da frequentare. Tra le peculiarità del portale, anche quella di valutare la capacità di istituti tecnici e professionali di preparare l’ingresso nel mondo del lavoro per quanti, dopo il diploma, non intendono andare all’università.

In questa ottica Il sole 24 ore si preoccupa di richiamare i dati più interessanti d’Italia e su Bari non può sfuggirci quello che vede il Majorana risultare il migliore in città nella categoria Industria e artigianato. Al Perotti la stella di migliore nei servizi.

Per informazione completa pubblichiamo le schede preparate dal quotidiano che comprendono i tecnici e professionali e i licei.

Poi non possiamo fare a meno di fare alcune considerazioni.

A Casamassima in questi giorni – lunedì 5 novembre scorso, per l’esattezza – l’amministrazione a guida Nitti, si è espressa sulle scelte future degli istituti scolastici locali e lo ha fatto – a nostro parere – con la miopia di chi è distratto rispetto alle dinamiche e ai flussi che regolano l’istruzione nel territorio. A partire dall’istituto superiore – conquistato con grandi fatiche dalle  amministrazioni precedenti – che potrebbe addirittura rischiare l’annessione al Pertini di Turi qualora non dovesse ottenere l’autonomia. Sorridiamo e riflettiamo ad alta voce. Il Majorana risulta uno dei migliori istituti sulla piazza di Bari, 4 anni fa ha avviato un percorso educativo alberghiero a Casamassima (con tutti i disagi e le finitezze del caso, per carità) ma con risultati dignitosi (e trend in crescita) anche grazie all’abnegazione del corpo docente (che spesso si è inventato dal nulla soluzioni impossibili) e viaggia serenamente verso l’autonomia. Domanda: che c’entra il Pertini? Di natura differente e peraltro in emorragia da anni di studenti? Invece di cercare di ‘agganciare’ una scuola migliore (come quella di Castellana) si guarda dove e cosa esattamente? Chissà se la Regione Puglia spiegherà la logica con la quale si cerca sempre il meglio per l’utenza..

Un paese, Casamassima, i cui sindaci sono stati maggiormente – nella storia di questa comunità – provenienti proprio dalla scuola (professori, docenti e insegnanti), ma che con le scuole hanno fatto spesso a cazzotti intellettuali. La scuola, piuttosto, è stata spesso teatro di confronti politici, lusinghe elettorali, piazzamenti strategici.

L’altro grande buco nero è la discussione sul futuro della scuola media Dante Alighieri. L’amministrazione vuole annetterla al I circolo Marconi, alcuni consiglieri comunali chiedono di accorparla all’istituto comprensivo di Sammichele (se potessimo usare un emoticon sceglieremmo quello con gli occhi sgranatissimi), alcuni altri, invece, vorrebbero smembrarla e.. un pezzo di qua e uno di là.

Ma come è possibile – ci chiediamo – immaginare di smembrare una scuola media ‘solo’ perché – in un periodo di transizione – risulta “sottodimensionata”? Termine orribile per definire la condizione di una scuola pubblica che dovrebbe – e non è opzionabile – garantire il diritto allo studio sancito dalla Carta costituzionale e che andrebbe difesa a denti stretti. Come è possibile, per esempio, sottrarre dirigenze – invece di incrementarle – non si sa bene perché?

Qualcuno risponderà che occorre attenersi alle linee guida regionali, certo. Sono proprio quelle linee guida a suggerire di avere il polso della situazione e di cercare soluzioni in continuità con la storia del territorio, cercando, altresì, di monitorare i flussi. Perché rinunciare alla dirigenza di una scuola – la media in questo caso – solo perché il trend (cui le linee guida regionali fanno riferimento) era momentaneamente in calo? A tal proposito ricordiamo che alla scuola media, quest’anno, mancano una manciata di studenti per avere di diritto l’autonomia scolastica. Circa una ventina. Senza dimenticare che la scuola di Casamassima ha un laboratorio di arte, uno di musica, un solo auditorium e via discorrendo. Uno di tutto. E, infine ma non da sottovalutare, il fatto che sia un cuscinetto di atterraggio per gli studenti provenienti da 2 circoli didattici. Una sorta di imbuto dove si fanno convergere percorsi elementari, si riunisce la popolazione sotto un unico vessillo intermedio e si prepara lo studente al percorso superiore. Una cartilagine, un ingranaggio fulcrale anche per la comunità, tendenzialmente caratterizzata da spirito di tifoseria e spiccatamente divisionista.

La Regione Puglia ci auguriamo intervenga per mantenere la condizione di autonomia per tutti gli istituti, che un comune come Casamassima – 20mila abitanti – non può permettersi di perdere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.