Casamassima, tributi: il Comune carente di personale forma quello di una ditta privata cui aveva affidato la consegna degli avvisi di accertamento. Insorge il Partito comunista

Casamassima, tributi: il Comune deve inviare 4550 avvisi di accertamento, ma il personale è carente. Una ditta privata viene pagata per consegnare, ma il personale lo forma il Comune. Insorge il Partito comunista

Comune-tributi-incasso. In questo paradigma il cittadino sarebbe l’elemento di chiusura del ciclo, perché da esso parte e ritorna il medesimo ciclo. Il Comune è l’ente preposto per l’organizzazione del quotidiano vivere civico del cittadino; il tributo è lo strumento attraverso il quale il Comune incassa denari che serviranno per erogare servizi al cittadino; e l’incasso è l’atto materiale che produce l’esistenza di quegli stessi fondi che lo stesso Comune gestisce per erogare servizi allo stesso cittadino.

Al di là del panegirico dialettico, talvolta un possibile corto circuito può produrre l’interruzione di questo ciclo. Quale può essere il corto circuito? Il mancato incasso produrrebbe inevitabilmente la mancata erogazione di servizi.

Da cosa sarebbe provocato il possibile mancato incasso? Secondo il Comune di Casamassima a “difficoltà di natura organizzativa dovute alla carenza di organico”. Questo fatto inficerebbe su quel lineare paradigma di cui sopra (Comune-tributi-incasso). Pertanto, sempre secondo il Comune di Casamassima “non è possibile procedere alla notifica diretta di un numero considerevole di atti in tempi che garantiscano l’efficacia e l’efficienza dell’attività svolta dall’Ufficio tributi”. La postalizzazione, inoltre, e sempre secondo il Comune di Casamassima, non rappresenterebbe uno strumento possibile (come si può leggere nell’estratto della determina che pubblichiamo).

Soluzione? Il Comune di Casamassima mette a disposizione di una ditta privata il suo personale e gli spazi comunali per un corso di formazione con l’obiettivo di nominare messi notificatori ai quali affidare la consegna di atti di accertamento per i tributi da incassare. Almeno, questo è quello che si evincerebbe dagli atti dirigenziali del 22 e 23 ottobre: prima (il 22 ottobre) il Comune affida il servizio di postalizzazione, poi (il 23 ottobre) il Comune indice il corso di formazione.

Sulla vicenda il Partito comunista di Casamassima, tuttavia, avrebbe ravvisato qualche necessità di approfondimento. “Vi ricorderete – scrive infatti il Partito in una nota pubblicata sulle pagine social – quando il 24 ottobre, alle 22 abbiamo pubblicato questa determina dirigenziale”.

“L’Ufficio Tributi – scrive il partito – è sostenuto dal supporto, non gratuito, 200mila euro in 3 anni a partire dal gennaio 2017, di Gestione servizi Spa, nel cui capitolato d’appalto sono previste una serie di attività finalizzate alla gestione tributaria tra cui la predisposizione di avvisi di pagamento e accertamento e tantissime altre. Ogni anno – prosegue – se l’Ufficio Tributi non attualizza a mezzo di avvisi di accertamento, almeno quei tributi scadenti nei 5 anni precedenti quello in corso, questi finiscono per decadere e accade come è accaduto nel dicembre 2017, di strappare 2milioni di euro”.

“Entro dicembre 2018 – spiega ancora il Partito comunista – spirano tributi risalenti al 2013 e quando si ricorda il Comune? Naturalmente negli ultimi 2 mesi dell’anno”. Così – sarebbe il ragionamento del partito – da doversi trovare nell’urgenza di prendere provvedimenti, sicché nella condizione di dover ricorrere a un affidamento diretto e nella necessità di preparare delle persone nel ruolo di messi notificatori. Perché “le notifiche a mezzo raccomandata a.r. pongono problematiche tecnico-giuridiche”.

“Ma come – si interroga il Partito comunista – ci si accorge oggi che tutti i soldi spesi di postalizzazione, e sono tantissimi, non sono serviti a nulla o hanno posto, addirittura, problematiche tecnico-giuridiche? E per le “solite carenze di organico”, le difficoltà organizzative aumentano. Ma come, si paga un’azienda di supporto per lo svolgimento approfondito della gestione tributaria, dotata di software evoluti e si annaspa riducendosi agli ultimi due mesi soliti dell’anno? Addirittura, abbiamo anche il servizio PagoPa (un altro costo sensibile) e le problematiche insistono ancora? Qualcosa non torna eh?”.

“Il 22 ottobre 2018 – prosegue la nota – si affida il servizio di postalizzazione, attraverso il Mepa (Mercato elettronico pubbliche amministrazioni), alla ditta ‘0 Distanze sas’ di Fasano, stante l’approssimarsi della scadenza prevista per la prescrizione e l’urgenza di provvedere all’invio di circa 4.550 accertamenti di pagamenti Icp (tassa sulla pubblicità) anno 2014, Tosap (tassa occupazione suoli pubblici) anno 2014, Tari (tassa sui rifiuti) anno 2013, Imu anno 2013 alla modica spesa di 16mila euro iva compresa: 3,51 euro ad accertamento iva compresa, che si spera venga indicato alla pari negli avvisi”.Fin qui la cronistoria degli atti. Poi il Partito comunista – forza politica attenta al territorio – rivendicherebbe alcuni fatti accaduti nei giorni successivi alla pubblicazione degli atti.

“Due ragazzi – spiega il partito in quella nota pubblica – hanno chiesto informazioni in Comune, il 25 ottobre, 3 giorni dopo l’affidamento, per poter partecipare, premesso che tale eventuale partecipazione non avrebbe determinato necessariamente una diretta opportunità lavorativa, ma trattandosi di un corso formativo gratuito e superata eventualmente l’idoneità, avrebbe potuto rappresentare un titolo conseguito per poter collaborare, potenzialmente, con altre aziende di postalizzazione privata, magari in un’altra città, magari per collaborare alla spesa universitaria o perché studenti fuori sede, un’opportunità fine a se stessa. Gli vien detto di rivolgersi ad un “bar letterario” del paese”.

Quindi il dubbio: “Ma come, il Comune indice un corso formativo, tenuto in Comune dal funzionario multitasking, con il supporto dei due unici messi notificatori comunali, nella sala consiliare pubblica, e devono rivolgersi a un bar letterario?”.

“I due ragazzi – prosegue – concedono la possibilità di fotocopiare i propri documenti di identità e numeri di cellulare in attesa di un imprecisato lunedì e martedì di svolgimento del corso”. “Ma i due giovani ricevono un contatto nel primo pomeriggio che annuncia loro l’avvenuto raggiungimento del numero dell’organico dei partecipanti non previsto da nessuna parte, nonostante la lunghezza della determinazione dirigenziale e di passare a ritirare le inutili fotocopie”.

Il corso formativo – si apprende poi dagli atti pubblici – si sarebbe svolto lunedì 29 e martedi 30 ottobre nella sala consiliare: il 31 ottobre vengono nominati con atto pubblico i messi notificatori.

20181031_nomina-03Gran parte del personale sarebbe stato segnalato dalla ditta ‘0 Distanze sas’ di Fasano.

“Secondo – avverte ancora – il regolamento dell’Agcom (Autorità garante delle comunicazioni) n. 77/18/Cons deliberato nella riunione di Consiglio del 20/02/2018, agli obblighi in materia di personale cita fra i tanti: di sottoscrivere esclusivamente contratti di lavoro subordinato per l’assunzione del personale addetto al recapito di notificazione a mezzo posta e che necessiti, per lo stesso, una frequenza di un corso di formazione della durata complessiva di 40 ore, di cui 20 in aula e 20 in affiancamento, con prova d’esame finale”.

“Il Partito comunista – aggiunge – non avrebbe mai potuto comportarsi così, ma questa è un’altra storia”. “Non si entrerà in questa sede – spiega infine la nota del partito – nel merito di come una amministrazione comunale si sia impegnata tempo, luoghi e personale pubblico per formare messi notificatori per l’azienda privata a cui ha affidato in forma diretta il servizio di postalizzazione a mezzo messo notificatore, probabilmente non dotata di tali figure già in quella trattativa diretta. Come dire: do in appalto a una ditta di costruzione dei lavori ma io sono tenuto a formare i muratori per lei”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.