Casamassima, giovedì il convegno ‘Le mafie in Puglia. L’importanza dell’impegno’. Verso il presidio di Libera in città

Giovedì 13 settembre a Casamassima il convegno ‘Le mafie in Puglia. L’importanza dell’impegno’. Verso il presidio di Libera in città, promosso dall’Arci a Monacelle

Un evento promosso dalle associazioni locali di Casamassima che si stanno impegnando nella costituzione del nuovo presidio di Libera. Un convegno che mette al centro il tema delle mafie, mai tramontato, e che peraltro anticipa di un paio di settimane un altro evento, il 29 settembre, che porrà attenzione sul concetto di mafia e massoneria deviata.

Giovedì, 13 settembre, nel piazzale antistante Palazzo Monacelle a Casamassima, in via Roma, dalle 18.30 si parlerà e ci si confronterà sul tema ‘Le mafie in Puglia. L’importanza dell’impegno’. “La data – fanno sapere gli organizzatori  e promotori del prossimo presidio di Libera – mette la prima pietra di un percorso impegnativo e che viene da lontano”.

“Noi continuiamo a dire da anni che le verità passeggiano per le vie delle città. Perché c’è chi sa, c’è chi ha visto, c’è chi nasconde. E allora bisogna avere più coraggio, bisogna aiutare soprattutto i ragazzi a prendere coscienza che l’impegno e la responsabilità parte da ciascuno di noi”.

“La frase di don Ciotti – proseguono i rappresentanti dell’Arci, prima associazione organizzatrice  – rappresenta un po’ il manifesto di questo impegno che noi ragazzi, giovani delle associazioni locali profonderemo nella costituzione del presidio di Libera in città. Il convegno ‘Le mafie in Puglia. L’importanza dell’impegno’, dunque, è solo il primo passo, un evento che inaugura il dibattito sulla legalità e sul desiderio di giustizia”.

Il convegno prevede gli interventi di Sabrina Matrangola, figlia di Renata Fonte, l’assessore comunale assassinato a Nardò (Le) nel 1984; Daniela Marcone, figlia di Francesco Marcone, ucciso il 31 marzo 1995, attualmente vice presidente di Libera; Nico Catalano, agronomo e rappresentante di Aiab Puglia, che si occupa da anni di agromafie; e Alessandra Ricupero, referente di Libera di Bari che illustrerà il progetto Libera e l’azione dei presidi sul territorio. Sarà proiettato, inoltre, un filmato a cura dell’associazione Agesci Casamassima2, saggio conclusivo del capitolo che ha visto impegnati i ragazzi per un anno sul tema della legalità. Interverrà anche il sindaco di Casamassima, Giuseppe Nitti. Introduce e modera la giornalista Marilena Rodi.

L’evento – ad accesso libero – sarà realizzato grazie all’impegno delle associazioni Arci 1984, Masci, Food life, I bottegai, e Agesci Casamassima2 con il sostegno di Libera. Per info: circoloarci1984@gmail.com T. +39 3403626149.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.