Pane & pomodoro: finora salvate oltre 10 persone grazie a bagnini e cani. Donato Castellano: “Salvare vite è una missione”

Pane & pomodoro: finora salvate oltre 10 persone grazie a bagnini e cani. Donato Castellano: “Salvare vite è una missione”

di Marilena Rodi

Per Donato Castellano e i volontari della Scuola cani salvataggio nautico onlus comincia il contdown. Si chiuderà il 15 settembre, infatti, la stagione estiva al servizio della città di Bari e dei bagnanti di Pane & pomodoro, la spiaggia libera attrezzata dal Comune di Bari e a disposizione di residenti e turisti. “La stagione che si sta concludendo – racconta Donato Castellano, presidente dell’associazione – è la sesta al servizio del Comune di Bari. Servizio gratuito che la nostra associazione ha messo a disposizione per salvare vite umane quando il mare diventa un pericolo. In 6 anni – continua – abbiamo salvato oltre 10 persone. Gli ultimi casi si sono verificati il 1° luglio e qualche giorno fa, a fine di agosto”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Che età hanno le persone riportate a riva?

“Sono sia adulti che bambini. A luglio, per esempio, abbiamo salvato 2 ragazzi di 10 e 18 anni. Non c’è una regola, il mare quando diventa pericoloso lo è per tutti, bambini e adulti”.

Ma ci sono cause specifiche che provocano malesseri o disorientamenti in mare?

“Al di là delle condizioni del mare, spesso l’annegamento avviene per incoscienza dei genitori e imprudenza dei bambini. Per questo motivo, nelle scuole, nei gruppo scout etc, stiamo promuovendo un opuscolo salva-vita che abbiamo chiamato ‘10 regole d’oro per un bagno sicuro’. In questo modo sensibilizziamo sui possibili pericoli in mare e i problemi nel restare a galla”.

Un esempio di regole?

“La regola 4: ‘Si nuota sempre in coppia, mai da soli’. È consigliabile. Oppure la regola 6: ‘Non entrare in acqua dopo una prolungata esposizione al sole, forti sbalzi di temperatura sono molto pericolosi’. Quella che notiamo viene compresa immediatamente soprattutto dai bambini, è la regola 8: ‘Bandiera rossa: le condizioni marine sono pericolose, prestare la massima attenzione’. Come sempre i simboli arrivano molto velocemente nei bambini che spesso fanno presente agli adulti”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Com’è stata la stagione 2018?

“Intensa e impegnativa. Soprattutto per la presenza numerosa di turisti stranieri”.

Come operate?

“La copertura del nostro servizio sulla spiaggia di Pane&Pomodoro va dalle 8 alle 12 e dalle 17 alle 19 il fine settimana, sabato e domenica. Come detto prima, è un servizio gratuito che la nostra associazione mette a disposizione del Comune”.

Cosa occorre per essere un bagnino della vostra associazione?

“Noi ci preoccupiamo anche della formazione dei nostri volontari e quelli presenti sulla spiaggia sono tutti brevettati (in possesso della qualifica Blsd e alcuni sono anche volontari della Croce rossa). In più il nostro fiore all’occhiello sono i nostri cani, tutti certificati da una apposita commissione di Genova e Milano. Sostanzialmente i nostri volontari, sulla spiaggia, offrono 2 servizi: il salvataggio in mare e l’accoglienza per le persone disabili: alcuni di loro fanno il bagno con il cane. Consideri che una ragazza disabile ha vinto la paura dell’acqua proprio grazie ai nostri cani”.

A proposito di cani.. ma la loro spiaggia qual è ?

“Una spiaggia realizzata appositamente per i cani è presente a Torre Quetta, è la Baobab di Bari e si chiama ‘Lilly e il vagabondo’. Ogni giovedì pomeriggio teniamo lezione di acquaticità per cani”.

Com’è la spiaggia di Pane&Pomodoro?

“Lasciata sola. Nel senso che manca la sorveglianza. Un po’ di presidio da parte della Polizia locale non guasterebbe”.

Quanti soci ha oggi l’associazione?

“Attualmente siamo in 25: 10 operativi e 15 organizzatori”.

Come vi sostenete?

“Con il 5 per mille”.

L’associazione, nata nel 2011, è composta da volontari che seguono un percorso addestrativo per il conseguimento del brevetto operativo da salvataggio e prevede anche un corso per il conduttore del cane per il rilascio (da parte della Società nazionale salvamento di Genova), del brevetto da bagnino. Inoltre il cane è addestrato all’obbedienza e a operare in qualsiasi condizione meteo. Bagnino e cane si allenano dalla prima domenica di ottobre fino all’ultima domenica di aprile e il brevetto è da rinnovare ogni 3 anni. Finora, per l’assistenza prestata, l’associazione ha ricevuto ogni anno premi dal Comune di Bari, dalla Provincia e dalla Città metropolitana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.