Bari, Guglielmo Rossini, regista e speaker Rai aggredito in centro: “Bastardi e basta”

Il noto regista e speaker Rai, Guglielmo Rossini, è stato aggredito in pieno centro a Bari, nei pressi della stazione: “Bastardi e basta”

Un’aggressione in pieno giorno, un volto tumefatto e una sicurezza della città in bilico tra grandi eventi e delinquenza spicciola. Bari, la città del G7, del papa e delle attrazioni si presenta con l’altra faccia della medaglie: la sicurezza che spesso lascia il tempo che trova.

guglielmo rossiniGuglielmo Rossini, noto regista tv e speaker Rai, è stato aggredito nei pressi della stazione, a Bari, in pieno giorno: “Aggessione in pieno centro per sigaretta ed euro negato.. bastardi e basta”. Con queste poche parole consegna l’accaduto ai social, dove ancora adesso continua a ricevere manifestazioni di solidarietà. Accanto alle parole di sdegno, quelle di un grido d’aiuto: “La città esige più sicurezza”.

““Bari (in)sicura? Sicuramente a rischio!”, commenta il consigliere comunale di Bari, Michele Caradonna. “Purtroppo – spiega – Bari non è solo la città dei grandi eventi, delle manifestazioni e delle nuove panchine di via Sparano. Bari ha anche un’altra faccia, quella del degrado e dell’insicurezza: una città in cui gli episodi di violenza sono all’ordine del giorno. Peccato che questa amministrazione si sia soltanto dedicata alla  prima parte lasciando i cittadini soli e in balia di meschini e vigliacchi delinquenti. All’amico Guglielmo, vittima di aggressione, un abbraccio affettuoso e auguri di pronta guarigione oltre ad assicurare il mio impegno nel cercare di portare più sicurezza nella nostra città”. “Da mesi – aggiunge infine Caradonna – con gli altri consiglieri di centrodestra portiamo avanti la battaglia sulla sicurezza delle piazze storiche (e la stazione è sicuramente tra queste). Abbiamo persino sottoposto al sindaco un’ordinanza che prevede l’allontanamento in casi gravi, ma il sindaco – che intanto fa orecchio da mercante – è responsabile della sicurezza della città. Se lo ricorda, vero?”.

“Questo – scrive un’amica di Rossini sui social – accade in pieno centro qui a Bari a un caro amico che molti di voi conoscono per i suoi trascorsi di regista Rai Guglielmo Rossini. Quando gli ho chiesto cosa fosse accaduto le sue parole sono state queste: ‘Aggredito da un rumeno per una sigaretta e un euro negati.. pugno e spinta’. Non ho parole, solo sdegno: ora basta! La mia città esige più sicurezza. Vergognatevi tutti peroratori di cause perse”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...