Casamassima, elezioni comunali. Antonietta Spinelli risponde alle nostre 10 domande

Elezioni comunali a Casamassima. Il confronto tra candidati sindaco di Maxima notizie. Antonietta Spinelli risponde alle nostre 10 domande e fa l’appello al voto.

Nota: i candidati sono stati informati che le risposte alle domande dovevano essere comprese in 500 battute. Chi non ha rispettato il limite è stato tagliato (alla stessa stregua dei confronti dal vivo)

Antonia Spinelli (detta Antonietta)

Coalizione di centrosinistra: Pd e Fra voi

  1. Sport e patrimonio del Comune

Qual è il programma per recuperare il campo di calcio di via Pende?

R: Il bando “Sport Missione Comune 2018” di Anci e Credito sportivo, in emanazione il 5 luglio, prevede prestiti di durata 15 anni, con totale abbattimento del tasso fino a 2milioni di importo o di tassi agevolati in caso di durata o importo eccedente. Tale soluzione prevede lo stanziamento dell’importo sul bilancio comunale. Scoglio evitabile mediante adesione a finanziamenti a fondo perduto, con cofinanziamento comunale. Basilare il recupero di bagni, terreno di gioco, spalti e tettoia tribune.

  1. Dehors e attività produttive

Esiste da qualche anno un regolamento per i dehors. Come avete intenzione di gestirlo?

R: L’installazione dei dehors è disciplinata da regolamento comunale, con autorizzazione da parte di Suap ed Ufficio tecnico, previa verifica della sussistenza di requisiti tecnici stabiliti. Sarebbe auspicabile snellire l’iter procedurale, se possibile con riferimento Suap in sede locale per facilitare l’istante. I dehors rappresentano senza dubbio un’opportunità in più sia per lo sviluppo dell’attività commerciale di chi ne fa domanda sia dell’indotto economico e turistico del nostro territorio.

  1. Igiene urbana

Quali azioni metterete in opera per recuperare le periferie alle discariche a cielo aperto? E come gestirete l’urgenza del centro di raccolta?

R: Il senso civico è la chiave di volta per porre fine alle discariche a cielo aperto. Tuttavia, è necessaria una più capillare presenza degli agenti di polizia ambientale preposti, oltre all’installazione di impianti di videosorveglianza, già finanziati da città metropolitana. Mi giunge la notizia che, a seguito di istanza presso la Regione Puglia, l’Ufficio tecnico sta per procedere all’inoltro di progetto esecutivo Ccr (Centro comunale di raccolta, ndr), cui seguirà erogazione dei 300.000 euro di finanziamenti correlati all’opera.

  1. Pubblica amministrazione

Come gestirete la cronica carenza di personale del Comune di Casamassima?

R: Di certo, è necessario che ogni servizio abbia un caposervizio. Il riferimento è al settore finanze e tributi, strategico per la vita dell’ente e dell’azione amministrativa, ma anche alla possibilità di sdoppiamento dell’Ufficio tecnico comunale tra settore di edilizia pubblica e privata. Inoltre, si dovranno rafforzare i settori dei servizi sociali, dotato di una sola assistente sociale e dell’ufficio tecnico, nonché integrare il personale in via generale, dati i massicci pensionamenti in atto.

  1. Costituzione

L’art. 54 recita: “I cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina e onore, prestando giuramento nei casi stabiliti dalla legge”. Se funzionari comunali e/o consiglieri comunali e/o assessori dovessero trovarsi in imbarazzi istituzionali, come gestirete la questione?

R: Siamo noi candidati a ricoprire cariche istituzionali a dover rispettare, in primis, le leggi previste in materia ed a trasmettere esempio di onestà, trasparenza e massimo impegno a tutto lo staff comunale. E’ proprio da tale intesa e modus operandi che può nascere un’efficace ed efficiente azione amministrativa, in cui il dipendente comunale, su indirizzo politico del sindaco e della sua squadra, si sente gratificato di svolgere le proprie mansioni.

  1. Cosa pubblica

Terreni da edificare, immobili da convertire, attività produttive da avviare. Potete oggi affermare che nella vostra squadra vi siano solo candidati interessati a rappresentare il popolo?

R: Senza dubbio sì. Ognuno di noi non ha assolutamente terreni da edificare o immobili da convertire o attività produttive da avviare. Non mi sarei messa in gioco se non fossi stata sicura di far parte di un gruppo coeso e colmo di onestà, estraneo a doppi fini di sorta. Il mettersi in gioco politicamente per me è questo e non si associa a desiderio di visibilità o ad un obbligo prescritto dal dottore, ma deve rispondere unicamente a rappresentare il popolo ed a viverlo fuori dalle stanze comunali.

  1. Imposte e tasse locali

Pensate di alleggerire il carico impositivo sui cittadini? E in che modo?

R: Non siamo demagogici. L’ufficio tributi deve procedere ad un puntuale resoconto delle entrate e delle uscite per valutare interventi fiscali. Di certo, è d’obbligo revisionare ed integrare i regolamenti Imu, Tari e Tasi: in passato vi erano agevolazioni reddituali da riconsiderare su base Isee. Da attuare zona Pip e sblocco lottizzazioni, per cittadini vessati da Imu, non eliminabile o sospendibile per legge. Rigoroso controllo del gettito Tasi, vincolato ad interventi prioritari di decoro urbano.

  1. Centro storico e Castello

Come pensate di intervenire per recuperare il patrimonio storico?

R: Santa Chiara: lavori in corso al piano terra per museo civico; gara affidamento lavori in preparazione per sale museali primo e secondo piano per totali 700.000 euro; in atto gara per progettazione per alloggi studenti, biblioteca e sale lettura in area fronte ingresso per 1.000.000 di euro. Già depositata presso città metropolitana manifestazione di interesse, per 2.000.000 di euro, inerente piano del colore, illuminazione a led, recupero chianche, piazzette ed arredo urbano centro storico.

  1. Fondazioni culturali

Come gestirete la relazione con gli enti partecipati del territorio?

R: L’assessorato ha un ruolo di coordinamento ed impulso della cultura a livello sovra comunale e con una precisa visione professionale. Non a caso, ho da sempre coinvolto tutti gli attori in partenariato per progetti di Servizio Civile Nazionale, tra cui “Incipit”, attualmente in corso per la rivitalizzazione della biblioteca comunale. Inammissibile aver perso l’opportunità di concorrere al bando Smart Library, che deve vederci protagonisti alla prima riproposizione utile. Rete ed azione culturale.

  1. Cantina sociale

Prevedete attività di recupero? Se no, cosa prevedete in quell’area?

R: E’ un’area di proprietà privata, acquisita da tre anni, sulla quale ad oggi non pare sia stato proposto un progetto. Di certo, qualora si reinsediasse un’attività produttiva come una cantina sociale o una realtà volano per prodotti locali agricoli, sarà da noi sostenuta per la valorizzazione dei prodotti stessi, così come abbiamo fatto con il frantoio sociale, in sinergia con la grande distribuzione. I prodotti locali sono uno degli elementi cardine per lo sviluppo di un territorio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...