Casamassima, elezioni comunali. Il M5stelle presenta la sua giunta: 4 assessori esterni

Elezioni comunali del 10 giugno prossimo a Casamassima. Il M5stelle ha presentato sabato 5 maggio la sua squadra di governo: 4 assessori su 5 saranno esterni, 1 (il vicesindaco) sarà scelto tra gli eletti.

di Marilena Rodi

Quattro assessori su 5 saranno esterni, il vicesindaco sarà scelto tra gli eletti (democraticamente tra i candidati) nello stile tipico del movimento: la consultazione. Non è dato sapere al momento come avverrà esattamente, ma Antonello Caravella, candidato sindaco per i 5stelle, sabato scorso 5 maggio, presentando la sua idea di governo per Casamassima, ha spiegato che il vicesindaco sarà scelto postumo alla tornata elettorale del 10 giugno.

Cosa serve a Casamassima? Questa fu la domanda che la sottoscritta, in un’intervista televisiva di qualche mese fa, pose proprio a Caravella e che pare sia stata il faro per la selezione – prima delle cose da fare e poi di come farle – della squadra assessorile che dovrà accompagnarlo in una eventuale avventura di governo. “Sono sicuro – ha detto proprio Caravella davanti alla platea intervenuta – di quello che non serve a Casamassima. E non serve una compagine che vince le elezioni e non riesce a governare perché non riesce a trovare l’accordo tra le varie parti politiche. Noi siamo una squadra coesa, che lavora da tempo e che sa a cosa puntare. E questo è il bene di Casamassima”.

Così, immaginando un programma attuabile per la città, Caravella ha chiamato i possibili nuovi assessori del Comune di Casamassima. In ordine, come nella foto, da sinistra verso destra:

1. Carmela Patrono, avvocato (e sorella di Giuseppe, candidato in lista). A lei andrebbero le deleghe Contenzioso, contratti e appalti, politiche del lavoro, centro storico e famiglia;

2. Daniela Mancini, studentessa in Giurisprudenza con esperienza in Amnesty international. A lei sarebbero assegnate le deleghe a Servizi sociali, infanzia, anziani, disabilità, volontariato, scuola e cultura;

3. Enrico Pisanelli, commercialista. A lui andrebbero le deleghe a Bilancio, tributi, politiche fiscali, attività produttive, commercio e agricoltura;

4. Francesco Arborea, geometra (ed ex funzionario dell’ufficio tecnico di Casamassima, oggi al Comune di Bari). A lui sarebbero affidate le deleghe a Lavori pubblici, edilizia scolastica e residenziale, verde pubblico, efficientamento energetico e assetto del territorio.

Le deleghe a Rifiuti, sanità, protezione civile, tutela delle acque e sicurezza sarebbero invece, spartite tra il sindaco e il vicesindaco.

Non è stato invece specificato a chi andrebbero le deleghe al personale e all’attuazione del programma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.