Elezioni 4 marzo, crolla il Pd ma Leu conferma il dato della sinistra storica. Lega come Forza Italia. 5stelle guardagna il 5%. I primi exit poll

Elezioni 4 marzo, i primi exit poll disegnano la tendenza: crolla il Pd ma Leu conferma il dato storico della sinistra. Lega raggiunge Forza Italia, 5 stelle guadagnano il 5%.

Ore 23.59 circa. I primi exit poll disegnano la tendenza del voto del 4 marzo 2018: il Pd crolla al 20-22% (perdendo la metà dei voti conquistati da Renzi alle Europee del 2014); mentre Liberi e uguali si ferma sotto il 5% (oscilla tra il 3,5% e il 4,5%), per cui è facile intuire che abbia confermato gli stessi voti di Sel del 2013 e 2014 (quando sostenne Tsipras).

La vera sorpresa è rappresentata dalla Lega di Salvini. Un partito quasi estinto quando Salvini divenne segretario del partito, oggi – alle prime proiezioni – ottiene la stessa percentuale di Forza Italia: entrambe, infatti, sembrano viaggiare tra il 13,5 e il 15%. Fratelli d’Italia, invece, resta un po’ al palo con il 3,5%-5%.

Il Movimento 5stelle – rispetto alle politiche del 2013 – guadagnerebbe il 5%: viaggerebbe, infatti, sulla previsione del 30-35%.

Questi i dati previsionali della Camera. Al Senato il Pd scenderebbe al 18%. Ricordiamo che il dato di affluenza alle urne per il voto 2018 alle 23 era di poco superiore al 70% per un totale di 46.604.925milioni di italiani andati a votare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...