Cellamare, elezioni 4 marzo. Vurchio, Laporta, Zammataro e Digioia chiedono un avviso pubblico per nominare gli scrutatori

Elezioni 4 marzo. A Cellamare i consiglieri comunali Vurchio, Laporta, Zammataro e Digioia chiedono un avviso pubblico per nominare gli scrutatori.

Una richiesta di indizione awiso pubblico riservato agli scrutatori di seggio iscritti all’Albo, per la nomina a componente di seggio, con priorità a disoccupati, inoccupati e studenti, per l’elezione alla Camera dei Deputati e al Senato della Repubblica. E’ quanto hanno richiesto – tramite pec – i consiglieri comunali di Cellamare (di maggioranza) Gianluca Vurchio Michele Laporta, Anna Elena Zammataro e (di opposizione) Nicola Digioia, indirizzando la richiesta al sindaco Michele De Santis e al segretario comunale Anna Pinto.

“Premesso che il Comune di Cellamare – scrivono i consiglieri – in occasione delle elezioni politiche che si terranno il prossimo 4 marzo, dovrà avvalersi della collaborazione di un certo numero di scrutatoridi seggio, insiste nel Comune di Cellamare una cospicua presenza di cittadini disoccupati, inoccupati e di studenti; le istituzioni locali dovrebbero rivolgere nei confronti delle categorie disagiate tutte le attenzioni possibili per scongiurare discriminanti sofferenze di natura economica e sociale; propongono che per le prossime elezioni politiche del 4 marzo 2018, sull’individuazione degli scrutatori di seggio elettorale, il Comune di Cellamare – chiedono – si awalga della formula della nomina attraverso l’indizione di un awiso pubblico riservato ai componenti l’albo degli scrutatori di seggio che versino in condizioni di disoccupazione, inoccupazione e/o studenti non lavoratori, che venga introdotta, quale titolo di precedenza, ai fini della nomina a incarichi relativi alla formazione dei seggi, la valutazione dello stato di disoccupazione/inoccupazione; per la realizzazione ditale proposta, l’indizione di un awiso pubblico ad hoc, già sperimentato in quasi tutti i comuni della Città metropolitana di Bari, con il quale si invitano gli iscritti all’albo degli scrutatori a produrre una dichiarazione didisponibilità, anche online, valida come autocertificazione relativa al proprio stato di disoccupazione, inoccupazione e/o studente non lavoratore. L’ente – concludono – potrà riservarsi di effettuare i controlli sullo stato di inoccupazione e/o disoccupazione
incrociando i dati con il Centro territoriale per l’impiego”.

“Sull’argomento in parola – ha riferito ai nostri taccuini Gianluca Vurchio – si ritiene che la proposta sull’indizione di un avviso pubblico ad hoc, riservato agli iscritti nell’albo degli scrutatori che versano in condizioni disoccupazione/inoccupazione e studente non lavoratore, sia una ulteriore prova di completa trasparenza e anche di rispetto nei confronti non solo della nostra comunità, ma anche e sopratutto nei riguardi degli stessi iscritti all’albo. D’altronde – conclude – la procedura da noi proposta risulta ampiamente attuata anche in molteplici comuni dell’interland barese”.

Annunci

Un pensiero su “Cellamare, elezioni 4 marzo. Vurchio, Laporta, Zammataro e Digioia chiedono un avviso pubblico per nominare gli scrutatori

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...