Editoria, la Regione Puglia partorisce un’altra legge ad personam?

Aiuto all’editoria. Era questo l’obiettivo della legge ‘in lavorazione’ alla Regione Puglia. Invece il presidente Emiliano vorrebbe ‘accaparrarsi’ anche quella.

“Per un anno la legge sull’editoria è rimasta chiusa nei cassetti e oggi abbiamo assistito a una strana ed incomprensibile accelerata, promossa apparentemente da un collega in Commissione, ma pare evidente che ci sia la mano accentratrice del presidente Emiliano”. Così si sono espressi in una nota stampa, i consiglieri regionali del Gruppo consiliare di Forza Italia Nino Marmo, Giandiego Gatta, Domenico Damascelli e Francesca Franzoso. “Infatti – aggiungono – desta perplessità l’arrivo in Commissione di una legge completamente diversa da quella redatta con il contributo puntuale dell’Assostampa e dell’Ordine dei Giornalisti: il testo che conoscevamo mirava al sostegno dei giornali, delle TV locali e dei siti web. La legge giunta oggi, invece, riprende quella precedente per poi ‘arricchirsi’ (!) con un nuovo Titolo aggiuntivo di cui il settore dell’informazione – quello in crisi che si cercava di aiutare con il provvedimento – non aveva alcun bisogno: “Sistema Integrato di Comunicazione Istituzionale”. Che, come si sa, è cosa ben diversa e non c’entra affatto con l’oggetto del testo originario. Un titolo che riorganizza la comunicazione della Giunta e di tutti gli organismi da essa controllati, in un’ottica di centralizzazione. Potremmo anche dilungarci sulla mancanza di rispetto nei confronti di noi consiglieri, che abbiamo il diritto di esprimerci e votare testi di cui abbiamo contezza, quando stamane ci è stato consegnato, all’ultimo e in fretta, un testo che spostava il baricentro dell’iniziativa con la pretesa anche di farcelo votare! Per fortuna, grazie al nostro dissenso, la riunione si è conclusa con un nulla di fatto e si riprenderà lunedì. Ad Emiliano però – concludono i consiglieri Fi – vorremmo ricordare che la Giunta ha la sua struttura per la comunicazione e che il mondo dell’informazione ci chiede aiuto, è a questa esigenza che dobbiamo rispondere”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...