Massimo Cassano torna in Forza Italia e il partito si gonfia anche a livello locale

di Marilena Rodi

Ieri sera l’annuncio televisivo su La7 di Silvio Berlusconi: “Sono di nuovo in campo”. Stamattina, dalle 10.30, la conferenza stampa di Forza Italia all’Hotel Palace per annunciare il nuovo assetto regionale. Il ritorno di Massimo Cassano tra i forzisti – negli ambienti politici – era noto da tempo, ieri infine sono giunte le dimissioni da sottosegretario al Lavoro del Governo Gentiloni, e stamani la formalizzazione.

Vince di nuovo Cassano. Perde Francesco Paolo Sisto, che nelle ultime settimane aveva fortemente osteggiato il ritorno del ‘figliolo prodigo’ in casa azzurra.

Molti gli effetti collaterali di questo ritorno, almeno in città a Bari. Per ora.

Sia in consiglio comunale che in assemblea regionale, il pacchetto di voti del senatore barese (tra i 15 e i 20mila, stando ai risultati delle elezioni regionali del 2010 e delle politiche del 2013) si fa sentire: in consiglio regionale, Forza Italia esce rafforzata, visto che si prepara ad aprire le porte al cassaniano Gianni Stea, oggi schittulliano. A lui potrebbero aggiungersi – ma per ora si sono presi una pausa di riflessione – Luigi Morgante e Giannicola De Leonardis.

In consiglio comunale a Bari, invece, l’impatto è notevole. Il gruppo di Forza Italia – scomparso dopo l’abbandono di Irma Melini – si ricostituisce con 3 consiglieri: Michele Picaro, Romeo Ranieri e uno tra Livio Sisto e Giuseppe Carrieri (anche se i movimenti non sarebbero completati).

Il coordinatore regionale di Forza Italia, Luigi Vitali, che stamattina annuncerà altri ingressi nel partito (anche e soprattutto sparsi nel resto della regione Puglia), ha preferito gestire il ritorno di Cassano (“Un signor senatore”, ha detto) direttamente nel partito (anche se lo stesso Cassano sarebbe il referente di Puglia popolare, che alle ultime amministrative si è già vista).

Per i comuni della provincia di Bari, si attendono novità interessanti.

A Cellamare, per esempio, vicini a Cassano sarebbero il capogruppo dell’opposizione Nicola Digioia e la consigliera Valentina Pizzi. A Casamassima, invece, ci sarebbe l’incognita Rino Carelli (oggi in consiglio comunale esponente di Nuovi orizzonti, lista civica con cui è stato eletto nel 2015, ma già proveniente dal Pdl). Poi tutta la vecchia guardia (ex amministrazione) rappresentata da Ninni Columbo, Pino Gengo, Pietro Cristantielli, Donato Dalfino, Paolo e Maria Montanaro, giusto per citarne alcuni (oggi a ‘riposo’ amministrativo).

Annunci

Un pensiero su “Massimo Cassano torna in Forza Italia e il partito si gonfia anche a livello locale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...