Un accordo siglato nel segno della legalità e del contrasto a contraffazione e falsificazione commerciale. E’ quello che è stato sottoscritto da Comune di Casamassima e Agenzia delle dogane e dei monopoli. Attraverso questo documento, firmato dal sindaco Vito Cessa per il Comune di Casamassima, e dal direttore interregionale per Puglia, Molise e Basilicata dell’Agenzia delle dogane, Roberto Chiara, Polizia locale e Ufficio delle dogane danno inizio a una collaborazione finalizzata a rafforzare ulteriormente l’attività di repressione della contraffazione nel commercio. Questo a tutela del rispetto delle norme nella vendita delle merci, a difesa dei consumatori e degli esercenti, e a contrasto delle attività illecite.
Questo accordo permetterà lo scambio di informazioni e competenze tra Polizia locale e Agenzia delle dogane, al fine di rafforzare gli stumenti utili alla lotta a falsificazione e contraffazione, e favorirà la regolarità nel settore commerciale e la tutela dei consumatori. Garantirà, inoltre, la collaborazione tra i due enti, con l’Agenzia delle dogane e dei monopoli che metterà a disposizione della Polizia municipale anche le sue risorse professionali e tecnologiche, oltre alla sua banca dati. Con questo archivio che rappresenterà uno strumento importantissimo, forte delle tante informazioni che lo compongono, per distinguere i marchi originali da quelli contraffatti. Corpo di Polizia locale e Agenzia delle dogane, ancora, avranno la possibilità di incrociare e scambiarsi i dati risultanti dalle azioni contro pirateria, contraffazione e attività promosse per garantire la sicurezza dei prodotti.
Le parti, inoltre, effettueranno una valutazione congiunta che, ogni sei mesi, sarà oggetto di discussione in un tavolo permanente i cui risultati saranno poi presentati al sindaco, Vito Cessa, e alle autorità doganali e istituzionali preposte.
“Il provvedimento – osserva a riguardo l’assessore al commercio, Giovanni Tancorra – è stato adottato dal Comune di Casamassima a tutela dei commercianti che operano con correttezza, rispettando la legge. Il nostro Comune è il primo della provincia, a parte il capoluogo, ad aver sottoscritto un protocollo di questo tipo. Lo abbiamo fatto perché crediamo che chi lavora onestamente, sacrificandosi quotidianamente, meriti tutela da parte delle istituzioni, il Comune prima di tutti”.
“Quando l’Agenzia delle dogane – osserva il primo cittadino, Vito Cessa – mi ha prospettato la possibilità di sottoscrivere questo documento, ho subito accolto la proposta. Io e l’amministrazione comunale, infatti, siamo convinti che un ente pubblico, il Comune in questo caso, debba fare sempre tutto quello che è nelle sue competenze per tutelare e salvaguardare il lavoro e la salute dei cittadini. Contrastare la contraffazione e la falsificazione delle merci vuol dire anche garantire la commercializzazione di prodotti sicuri e a norma di legge“.
“La Polizia locale – fa presente dal canto suo il comandante del corpo di Casamassima, Ivano Eramo – offrirà massima collaborazione all’Agenzia delle dogane e dei monopoli. Ben vengano gli accordi di questo tipo con altri soggetti pubblici, perché la cooperazione tra vari enti non può che favorire il raggiungimento di risultati importanti“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...