Questione femminile, la sottosegretaria D’Onghia domani al Circolo Unione a Bari

“Cresce la sensibilità sulla questione femminile ma dobbiamo ancora impegnarci molto per un cambiamento culturale che faccia dell’Italia un paese uguale per uomini e donne”. Lo afferma la sottosegretaria al Miur, senatrice Angela D’Onghia, che domani interverrà a Bari al Circolo Unione, all’incontro “Esiste ancora una questione femminile? Protagonisti a confronto”, a cui prenderanno parte le presidenti di numerose associazioni femminili.

“Il ruolo delle donne nella nostra società sconta ancora incredibili ritardi”, prosegue la senatrice. “Certo tra Convenzioni e Dichiarazioni sull’eliminazione della violenza contro le donne, ad esempio, gli sforzi normativi ci sono stati eppure non sono sufficienti. Vorremmo non parlare ancora di una questione femminile, ma piuttosto di rispetto della persona e della diversità. E’ vero le donne sono sempre più protagoniste della vita sociale e civile, ma non mancano ancora oggi pregiudizi negativi e stereotipi nei confronti del sesso femminile. Intervenire sul piano culturale è di prioritaria importanza affinché vengano valorizzate le differenze di genere e venga dato il giusto riconoscimento di uno status di dignità per le donne”. “Dobbiamo – conclude la sottosegretaria D’Onghia – partire allora dalla scuola luogo per eccellenza dell’educazione dove si possono costruire relazioni di qualità e le premesse per il cambiamento ed il rispetto non solo delle donne ma dell’intera comunità”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...