Casamassima, Tari: interviene Adriano Bizzoco (Pd): “Non ci interessano i comitati manovrati”

“Intervenire sulla Tari in modo sostanziale, a vantaggio dei cittadini”: è Adriano Bizzoco, segretario del Partito democratico di Casamassima a intervenire sulla questione Tari con una proposta tesa ad attenuare l’aumento delle tariffe e al tempo stesso incentivare ulteriormente il corretto conferimento di rifiuti differenziati.

“Non ci interessano – fa sapere – i comitati manovrati da chi governava Casamassima nel 2012 ed è il primo responsabile delle tariffe oggi in vigore. Ci interessa piuttosto formulare una proposta precisa al sindaco e alla sua giunta tecnica, che laddove venisse accolta consentirebbe di mitigare sensibilmente il peso della Tari sulle tasche dei cittadini, già dall’anno in corso”.
La spiegazione tecnica arriva dalla consigliera del Partito democratico, Pasqua Borracci: pasqua borracci“Nel calcolo complessivo della tariffa Tari, oltre alle spese relative al servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, c’è una previsione di introiti derivanti dalla vendita delle materie prime ricavate dalla raccolta differenziata (plastica, vetro, metalli, ecc.). Una somma che evidentemente va a compensare, per quanto solo parzialmente, la spesa, e in questo modo può essere utilizzata per restituire una parte di quanto versato dai cittadini. Attualmente la previsione formulata dal funzionario è di 100mila euro: si tratta di una stima troppo prudenziale a nostro avviso, in quanto fa riferimento a una capacità di differenziazione dei rifiuti più bassa di quella attualmente raggiunta, che sappiamo essere oltre il 70% (secondo i dati forniti dalla Cogeir).”
“La nostra proposta – prosegue la consigliera Borracci – dunque, è quella di individuare un intervallo congruo – di circa 6 mesi dall’avvio del servizio – e usare i dati della prima metà dell’anno per costruire una proiezione credibile di quanto il Comune potrà introitare da Conai, rivedendo al rialzo quei 100mila euro. Infine restituire i benefici di questa revisione ai cittadini, sottoforma di rimborso, al quale sarà possibile associare anche eventuali restituzioni derivanti da una revisione delle tariffe delle pertinenze”.
Annunci

Un pensiero su “Casamassima, Tari: interviene Adriano Bizzoco (Pd): “Non ci interessano i comitati manovrati”

  1. teobaldo del leonardis ha detto:

    dopo un primo momento di incertezza, vedo che globalmente l’immagine del paese è migliorata, ora bisognerebbe fare esperienze dalle realtà più consolidate e portare le opportune migliorie al sistema “porta a porta” valorizzando le risorse che si rendono disponibili e premiando gli utenti virtuosi.
    Realizzare quanto prima le isole ecologiche, riorganizzare i racoglitori per gli oli esausti e perchè no, premiare concretamente i cittadini, con la posa in opera dei famosi compattatori di bottiglie di plastica (https://www.greenme.it/informarsi/rifiuti-e-riciclaggio/14510-raccolta-incentivante-mappe) permettono di dare alla comunità un forte segnale di interesse all’ambiente e alla sddisfazione dell’utenza.
    Infine, e lo dico come parte in causa, vi sono cittadini che per particolari esigenze, dovrebbero essere oggetto di particolari misure, mi riferisco a chi ospita nel proprio nucleo famigliare un disabile o un malato grave e che è costretto a conferire molto più indifferenziato rispetto alle famiglie che non hanno problemi simili, infatti costoro sono costretti a conferire con prelievi maggiori rispetto al normale calendario, oltre 20 Kg per settimana, costituiti da pannoloni e altri ausili per incontinenti.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...