Si terrà sabato 13 maggio, dalle 10.30, alla presenza del del sindaco Michele De Santis, del direttore della centrale operativa del 118 di Bari e Bat, Gaetano Dipietro, del direttore Asl Bari del servizio 118 Antonio Dibello, del dirigente scolastico Isabella Miccolis e dell’On. Gero Grassi l’inaugurazione, celebrata dal parroco Don Domenico Pietanza, di una nuova ambulanza di soccorso avanzato dei Volontari del soccorso di Cellamare e la chiusura del progetto scuola sicura a Cellamare.

L’evento, che vede la strettissima collaborazione dell’istituto comprensivo statale Nicola Ronchi, ha come obiettivo principale non solo l’inaugurazione del nuovo mezzo di soccorso, già pronto per l’impiego, ma una importantissima buona pratica: l’insegnamento delle manovre di primo soccorso, con specifico riferimento al massaggio cardiaco, con annesse delle vere e proprie simulazioni che si svolgeranno in piazza dove i ragazzi sono gli assoluti protagonisti.

Il corso avviato, dove ha partecipato personale medico, infermieristico e volontario specializzato in emergenza sanitaria, ha ‘formato’ circa 40 alunni delle classi della scuola secondaria e ha visto trattare svariati temi: dalla chiamata alla centrale operativa del servizio di emergenza 118 a quali utili elementi si forniscono agli operatori di centrale, nel come ci si comporta di fronte a una frattura o, peggio ancora, a un arresto cardiocircolatorio e le manovre da intraprendere.cellamare_ambulanza nuova 2017

“Siamo al secondo anno consecutivo che realizziamo questo progetto – riferisce Gianluca Vurchio consigliere comunale – riscuotendo notevole successo per quanto di formativo riusciamo a realizzare sul territorio e nelle scuole in tema sanitario e anche di protezione civile. Crediamo che questo sia possibile solo se v’è una stretta collaborazione con la dirigenza scolastica, come nel caso di Cellamare, dove la dirigente, Isabella Miccolis, ha fortemente voluto portare nelle aule scolastiche l’insegnamento del primo soccorso con un calendario di incontri ben definito e che potesse avere una solida base formativa per i ragazzi dell’istituto Ronchi. Inoltre – continua Vurchio – crediamo che l’inaugurazione di una nuova ambulanza sul nostro territorio, possa rappresentare un livello maggiore di sicurezza, dal punto di vista qualitativo di un servizio, non solo per la nostra cittadina ma anche per i comuni viciniori. Oggi – conclude – la nostra comunità si arricchisce non solo di un importante strumento quale una nuova ambulanza di soccorso, ma soprattutto si accresce di formazione e cultura, perché avremo circa quaranta ragazzi circa formati per affrontare il primo soccorso, una cosa molto utile, bella e da perseguire nel tempo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...