[m.r.]

La raccolta differenziata a Casamassima è partita ufficialmente il 23 gennaio scorso con la zona A e successivamente, la settimana dopo con la zona B. Lunedì prossimo sarà il turno della zona C, ma il Comune di Casamassima è ancora in affanno per l’individuazione dell’area da individuare per il centro di raccolta comunale. Considerato che all’amministrazione sono pervenute due manifestazioni di interesse in risposta al bando per l’inidividuazione dell’area – ha fatto sapere il consigliere comunale del Movimento 5 stelle Antonello Caravella – si chiede di valutare di escludere la manifestazione di interesse che riguarderebbe l’area di via Lucania (ex Cantina sociale) perché non sussisterebbero alcuni requisiti fondamentali come l’ubicazione nei pressi di un centro abitato, la presenza di un frantoio oleario, la strada di accesso non adegatamente larga da consentire il transito di veicoli di grossa portata.

Intanto questa mattina l’associazione Antonio Busto – per conto della famiglia Busto – accolto il suggerimento dell’architetto Francesca Barone sulle criticità dell’ente per soddisfare il bisogno della collettività casamassimese concernente l’area da destinare a centro di raccolta comunale temporaneo dei rifiuti, rende nota la disponibilità a concedere in comodato d’uso gratuito e in via temporanea l’area ubicata al Foglio 21 particella 306 per la durata di 1 anno + 2 eventuali. Le spese di adeguamento però, sarebbero in carico al Comune.

[nella foto Franco Busto]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...