Casamassima, il Vicinato promuove un concorso per scuole sulla pace. Le premiazioni

di Maria Antonietta Foliani

C’era aria di festa, mercoledi sera, alle Officine Ufo. Una festa che ha visto protagonisti gli alunni delle scuole primaria e secondaria di Casamassima e con loro, genitori e insegnanti. L’esercito raccolto sotto il vessillo dell’arcobaleno, era presente alla premiazione del concorso “Strade per la pace… come realizzarla nel quotidiano”, bandito dall’associazione di volontariato Il Vicinato.

Il progetto era diretto ai piccoli studenti, per promuovere una riflessione sull’importanza della pace con riferimento al loro vissuto e stimolarne la sensibilita’ verso forme di non violenza, rispetto delle diversita’. Con ampia scelta d’interpretazione. Dalla poesia al diario, dal fumetto al calligramma. E i ragazzi hanno accettato la sfida, nel senso che si sono misurati su un argomento importante, mettendo fuori la loro personalita’ e il loro modo di affrontare determinate esperienze in famiglia, a scuola e con amici.

E’ toccato all’ensemble corale Terra dei Sogni diretto dalla professoressa Giovanna Verna, aprire la serata con il brano “Solidaire”, cantato a cappella. “Abbiamo iniziato con un nostro cavallo di battaglia: la solidarieta’ e’ uno dei valori che rispecchia la mission della nostra associazione, presente sul territorio da quattro anni”, ha commentato Isa Cristantielli vicepresidente del Vicinato. Oltre ad evidenziare i risultati positivi delle numerose iniziative promosse dall’associazione e tra queste, la stretta collaborazione con le scuole.

Subito dopo, i saluti del sindaco Vito Cessa e del neo assessore alla cultura Giuseppe Cupertino presenti alla manifestazione. Cessa ha elogiato il percorso dell’associazione Il Vicinato che ha ottenuto il premio Personaggio Casamassimese dell’anno 2015, sotto la guida della presidente Angela Di Donna a cui ha assegnato, giorni fa, la delega assessorile al welfare e l’incarico di vicesindaco.

Ivana Pastore, socia del Vicinato, ha trattato il tema del conflitto per assenza di relazioni con gli altri. “Il rispetto, il dialogo, la tolleranza sono fondamentali per la pace nel nostro microcosmo quotidiano”, e’ la sintesi del suo intervento. “Difficilissimo il compito della giuria – ha sottolineato Pasqua Palmisano, segretaria dell’associazione – perche’ gli elaborati erano tutti degni di nota. Ma un concorso deve avere dei vincitori selezionati, in questo caso, secondo criteri ben precisi: creativita’ e originalita’ dell’elaborato, aderenza al tema proposto, maturita’ del pensiero”.

I vincitori hanno frequentato anche un mini corso di dizione finalizzato a migliorare l’esposizione in pubblico. Hanno letto, recitato, presentato e commentato da soli o in gruppo: non c’era retorica nei loro lavori, ma freschezza e spontaneita’. Chi ha scelto la poesia o la filastrocca, chi ha realizzato il fumetto per rappresentare il bullismo, chi e’ partito da un fatto di cronaca, la piccola indiana bruciata viva dal padre perche’ voleva istruirsi, mettendo in risalto il loro privilegio di poter frequentare la scuola, un diritto negato alla bambina.

Ancora. Chi ha espresso il desiderio di essere una gomma per cancellare la guerra. Chi di svegliarsi un giorno, aprire le finestre e respirare una nuova aria di pace. Chi ha considerato che i piccoli quando sono vicini, sono come le stelle. Tutti pensieri positivi, gioiosi, romantici quelli espressi da bambini e ragazzi, con riferimento alle loro esperienze e relazioni. Pensieri che ben si collegano con la frase di Nelson Mandela, citata nel contesto dell’evento da Pasqua Palmisano: “La pace non e’ un sogno, puo’ diventare realta’. Ma per custodirla, bisogna essere capaci di sognare”.

Elenco dei vincitori:

Carola VD: La pace;
Antonella VC: Speranza di pace;
Andrea VC: Aria di pace;
Francesca VD: La pace;
Francesca VB: Fumetto sul bullismo;
Giuseppe, Stella, Michele, Rebecca IV C: Che cos’è la pace per noi bambini;
Davide, Maria, Cristian, Antonella VE: Segui anche tu la via della pace;
Alunni Rodari IV A, B, C: Coro;
Giorgia IV E: I sogni dei Bambini;
Classe II B Media Alighieri: Sulle strade della pace;
Alice, Gianni, Flavio, Hilary, Mario, Sofia, Stefano IIF: Un litigio finito bene;
Alessia, Aurora, Cristian, Claudio, Martina, Riccardo IIF: Noi e la pace;
Andrea Angelo Davide Hilary Miky Nicol L. Nicol O. IIF: Un’esperienza di pace a scuola;
Alessandro Nicola E. Nicola L. Rebecca F. Rebecca C. Francesco IIF: La pace è…

Un sentito ringraziamento alle insegnanti: Angela di Donna, Chiara Tanzella, Giusy Moschetti, Gabriella D’Abramo, Alessandra Morgese, Paola Susca Bonerba, Cherubina Spinelli. E alle professoresse: Rosa Gazzilli, Patrizia De Feo, Margherita Zaccaro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...