Casamassima, il sindaco Cessa presenta la squadra di assessori tecnici: “Mie scelte, nessuna incompatibilità”

di Marilena Rodi

vito-cessaUn governo tecnico. Almeno questo sembrerebbe l’intento del sindaco. Proseguire l’attività amministrativa del Comune di Casamassima con una giunta tecnica, fatta di persone competenti, ciascuno nel suo ambito. Questa mattina il primo cittadino di Casamassima, Vito Cessa, ha presentato alla stampa i suoi nuovi assessori: Angela Di Donna, Vitangelo Ardito, Maria Teresa Franchini, Giovanni Tancorra e Giuseppe Cupertino. Sono persone – stando alle parole del sindaco – assolutamente scelte da lui, individuate dopo la lunga fase di consultazione con i partiti (definita da Cessa come “fase di incontri serrati, intensi e duri”). Scelta – sempre secondo il suo ragionamento – libera da ingerenze esterne. “Questa – ha detto il sindaco in conferenza – è la sintesi e l’espressione della volontà di una maggioranza politica di dare continuità a un percorso amministrativo cominciato a giugno 2015 e che io auspico arrivi fino a fine mandato”.

“Fermo restando l’apprezzamento per gli assessori uscenti – ha spiegato facendo riferimento alla progettualità avviata e che ‘sarà proseguita’ – c’era la necessità di fare un cambio di passo perché erano emerse delle criticità. Era necessario – ha proseguito – dare un segnale di cambiamento riguardo una certa timidezza nell’agire della passata azione amministrativa: su certi passaggi è necessario essere più tempestivi e più incisivi”.

“Ho chiesto – ha aggiunto – ai nuovi assessori una maggiore presenza all’interno dell’ente rispetto agli uffici di competenza e devo dire che questa nuova giunta permette una migliore distribuzione delle deleghe assessorili”. I nuovi assessori, secondo Cessa, hanno competenze tecniche e una certa confidenza con la macchina amministrativa.

Di Angela Di Donna ha detto che ha una grossa capacità in termini di gestione delle risorse umane; di Maria Teresa Franchini che è un professionista qualificato; di Giuseppe Cupertino che è un artista a tutto tondo e una persona che ha già collaborato con il Comune in passato; di Vitangelo Ardito che è un professionista stimato; di Giovanni Tancorra che è un revisore dei conti, ottimo professionista.

Questo nuovo inizio porterebbe la firma del Partito democratico, Civicamente, LiberaCasamassima, Arianna Zizzo, Lista Cessa e Rinascita per Casamassima, forze politiche esplicitamente richiamate dal sindaco. Il segretario del Pd, Adriano Bizzoco – abbiamo ricordato, dunque, noi a Cessa – ha dichiarato ai nostri microfoni un paio di giorni fa che quanto fatto dal sindaco per uscire dalla crisi sarà oggetto di “confronto con l’amministrazione e poi in consiglio comunale ci esprimeremo”. Cosa volesse dire Bizzoco resta, però, da interpretare, anche per il sindaco. “È chiaro – ha rimarcato poi – che io mi aspetto una tranquillità politica e auspico che questa giunta tecnica sia un segnale di apertura a tutte le forze politiche presenti in consiglio comunale”. Il riferimento è a chi “non fa parte della maggioranza”.

Unità, coesione e obiettivi comuni, chiede Cessa alla maggioranza. “Se – ha concluso – nel percorso che ci attende io dovessi verificare che questi requisiti dovessero venir meno, io questa volta non esiterò a rassegnare le mie dimissioni in maniera irrevocabile. Casamassima ha bisogno di un periodo di stabilità politica e di tranquillità amministrativa”.

La delega alla Pubblica istruzione è stata mantenuta dal primo cittadino per senso di responsabilità (visti i precedenti). “Sono sempre disponibile alla collaborazione – è intervenuta Di Donna rispondendo al nostro quesito – perché essere insieme (come squadra) sarà la nostra forza. Il fatto che la delega non sia mia, non è detto che io non darò il mio contributo per la mia esperienza. Il campo della scuola mi sta sempre a cuore”.

Sulle presunte cause di incompatibilità di alcuni assessori di cui si è vociferato nei giorni scorsi, e di cui abbiamo chiesto chiarimenti, Cessa si è limitato a citare il suo caso personale: “Qualcuno ha sostenuto che da questa crisi politica io potessi avere benefici per la mia posizione lavorativa. Ho rinunciato a fare un concorso di primariato nella mia Asl – ha replicato piccato – perché sindaco. Le voci si sedano col tempo. Non ci sono incompatibilità, assolutamente”.

Annunci

Un pensiero su “Casamassima, il sindaco Cessa presenta la squadra di assessori tecnici: “Mie scelte, nessuna incompatibilità”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...