Casamassima, emergenza scuole. Lacoppola: “La città metropolitana fa la sua parte”

di Marilena Rodi

“L’amministrazione metropolitana si è messa più che a disposizione visto che non ha nessuna competenza in merito alle scuole materne, elementari e medie, che sono di competenza del Comune di Casamassima”. Vito Lacoppola, consigliere metropolitano con delega alla programmazione scolastica, spiega con chiarezza di cosa si stia occupando l’ente di cui è delegato. “Ieri – riferisce – si è tenuta una conferenza di servizi. L’amministrazione metropolitana è stata investita, in primo luogo per il problema della scuola Collodi, per la quale abbiamo avviato da tempo un iter procedimentale teso a concedere in sub locazione gli spazi del piano terra dell’alberghiero; successivamente – quindi durante l’iter procedimentale – ci è stato posto il problema della Rodari e ci siamo attivati anche lì. Non è possibile pretendere che i 2 procedimenti siano allo stesso stato di avanzamento in quanto hanno avuto una partenza diversa”.

“La città metropolitana – conclude – ha dimostrato già con atti concludenti – visto che tra pochi giorni sottoscriveremo la convenzione per il piano terra – la nostra piena disponibilità. Poi daremo anche seguito alla richiesta di concessione in sublocazione del primo piano. La nostra disponibilità è stata piena”.

La dichiarazione del consigliere Lacoppola arriva all’indomani dell’incontro tra sindaco, scuole e famiglie, tenutosi nell’aula consiliare del Comune di Casamassima, durante il quale è emerso che gli alunni della Rodari potrebbero insediarsi presso il Majorana fino a giugno, mentre da settembre, potrebbe rendersi necessario il noleggio di moduli abitativi. Questo perché non ci sarebbe certezza rispetto ai tempi di consegna dell’edificio scolastico. Per le aule messe a disposizione della Collodi, invece, ci sarebbe disponibilità fino a giugno 2017, ma all’occorrenza anche oltre.

La domanda nasce spontanea: le due scuole, dunque, riaprono a settembre o no? La risposta possiamo ipotizzarla.

Il sindaco che fa? Scrive al Prefetto: “A seguito delle note problematiche afferenti l’edilizia scolastica del Comune di Casamassima – scrive il primo cittadino Cessa in una lettera firmata anche dal responsabile del servizio tecnico comunale, Flaviano Palazzo – rispetto alle quali ho già avuto modo di sottolineare la necessità di una soluzione rapida e condivisa, adesso si chiede la convocazione urgente di un tavolo tecnico. E questo al fine di affrontare e risolvere le problematiche relative alle scuole Gianni Rodari e Carlo Collodi del Comune di Casamassima, la cui risoluzione in tempi brevi è condizione necessaria affinché si possa garantire a tutti gli alunni la corretta partecipazione, non solo alle attività dell’anno scolastico in corso, il 2016 – 2017, ma anche di quello successivo, il 2017 – 2018. Siamo disponibili a fornire, con l’immediatezza che il caso richiede, tutta la documentazione necessaria”.

Garbo istituzionale, si chiama.

E garbo giornalistico, quello di spiegare le relazioni istituzionali.

Il garbo istituzionale sarebbe quello che connota i rapporti tra amministrazioni. Ciascuna amministrazione, Comune o altro che sia, ha una sua dimensione, una sua autorità e competenza, e come tale va rispettata. E maggiormente, coinvolta se e quando se ne ravvisasse la necessità.

Il Comune – in genere – ha competenza e responsabilità sulle scuole dell’obbligo (scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie), in termini di edilizia scolastica. L’ente superiore, in questo caso la città metropolitana, esercita la sua soprintendenza sulle scuole superiori, sempre in termini di edilizia scolastica.

Annunci

Un pensiero su “Casamassima, emergenza scuole. Lacoppola: “La città metropolitana fa la sua parte”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...