cristantiellidi Marilena Rodi

A firmare il documento con il quale si comunica al sindaco la disponibilità a rimettere nelle sue mani le deleghe assessorili della lista ‘Vito Cessa per Casamassima’, sono la responsabile della stessa lista, Vita Calabretto, e la capogruppo in consiglio comunale, Maria Giovanna Nero. Un atto politico che porta con sé prima di tutto la condivisione del movimento, poi di conseguenza la disponibilità dell’assessore Cristantielli a dimettersi, ma soprattutto l’invito all’intera giunta a fare lo stesso. “Invitiamo gli assessori – è scritto nel documento protocollato questa mattina – a riconsegnare le deleghe al sindaco, premessa indispensabile per l’elaborazione di un programma definito in tutti i suoi aspetti sia politici, sia di organigramma che amministrativi che contribuiscano a far crescere la comunità di Casamassima”. “E’ improrogabile – è chiarito poi – costruire un nuovo assetto della giunta esprimendo fiducia nelle scelte del sindaco, e dei programmi che premi le competenze, la qualità della rappresentanza nell’alveo delle parti che rappresentano l’attuale maggioranza”.

“Quello che preoccupa – scrivono – è il quadro politico di riferimento dell’alleanza che ha portato Cessa a essere il sindaco della città. Una situazione che via via si è frammentata e sfilacciata per molte cause, alcune frutto di analisi e approcci sbagliati ai temi di governo della città, per aver trovato le casse vuote dopo l’esperienza commissariale, alle suae urgenze maturate dopo l’assenza di un governo democratico, e non ultime, divaricanti ambizioni personali che non sono state accolte”. “Tutte questioni – stigmatizzano – che devono essere focalizzate, verificate e chiarite”.

Pur riconoscendo, in poche parole, l’operato di tutti gli assessori che si sono avvicendati o che stanno continuando a sostenerne l’impegno, la lista Cessa suggerirebbe alla giunta di fare un passo indietro. “Il nostro messaggio – chiarisce infine Cristantielli – è quello di riunire intorno a un tavolo tutte le forze che hanno sostenuto questa maggioranza e ripartire da zero”. Come dire, soddisfando eventuali richieste di visibilità da parte di chi è rimasto nell’ombra.

Giungerà tempestiva tale disponibilità per salvare l’amministrazione?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...