Casamassima, Rodari inagibile: convocazione in Regione per sindaco, dirigente scuola, ufficio tecnico e Genio civile

[m.r.]

Dopo Borraccino, anche il consigliere regionale di Forza Italia, Domenico Damascelli, porta in consiglio regionale la questione Rodari e chiede una convocazione di commissione congiunta (pubblica istruzione e lavori pubblici), in cui però, sentire anche sindaco, dirigente scolastica, ufficio tecnico, Genio civile e genitori. “Condizioni strutturali critiche – dice – e condizioni di esercizio delle attività didattiche difficili e complesse per le famiglie. Quello che sta accadendo al II circolo didattico “Rodari” di Casamassima, dove si stanno patendo disagi insopportabili per i piccoli studenti, merita una soluzione celere, efficace e definitiva. Per questo, ho depositato una richiesta di convocazione delle commissioni consiliari all’Istruzione (VI) e ai Lavori pubblici (V) per l’audizione dell’Assessore regionale alla Pubblica istruzione, del direttore del Dipartimento Istruzione della Regione Puglia, del sindaco e del’Ufficio tecnico del Comune di Casamassima, del dirigente scolastico del II circolo didattico “Rodari”, del Genio civile della Città Metropolitana e di rappresentanze del consiglio del circolo e del comitato spontaneo dei genitori”.

“Il 28 ottobre scorso – prosegue – le famiglie hanno effettuato un sopralluogo nel plesso scolastico, riscontrando lesioni su alcune pareti delle aule. Tutto ciò ha spinto i genitori a richiedere l’intervento dell’Ufficio tecnico del Comune di Casamassima per accertare lo stato dei luoghi ed eventuali pericoli per l’incolumità degli alunni e del personale scolastico. I tecnici hanno segnalato, nella loro relazione, alcune misure cautelative da attuare per mettere in sicurezza l’edificio scolastico. Nel frattempo è intervenuta anche una squadra dei Vigili del fuoco per un altro sopralluogo, confermando l’esigenza di inibire l’accesso a quattro aule del plesso. Pertanto è stata disposta l’interdizione delle aule, il che ha comportato l’esigenza di turnazione delle classi data la disponibilità ridotta di aule dove poter svolgere le lezioni. Una soluzione durata un solo giorno, perché a metà novembre il sindaco di Casamassima ha firmato l’ordinanza di chiusura della scuola, trasferendo le lezioni il pomeriggio presso il I circolo didattico “Marconi”. Tutto ciò ha comportato disagi pesantissimi non solo per lo svolgimento delle normali lezioni scolastiche, ma anche per le famiglie che hanno richiesto soluzioni alternative. A inizio dicembre si è tenuto, allora, un tavolo tecnico per evitare il turno scolastico pomeridiano: il sindaco ha preannunciato la disponibilità di due scuole ad ospitare le classi del Rodari. Ma ad oggi nulla è cambiato – conclude Damascelli – e quindi ritengo doveroso un incontro presso il Consiglio regionale, precisamente in Commissione, al fine di fare il punto sulla situazione e capire come mai ancora non si sia risolto un problema annoso per gli studenti, gli insegnanti e le famiglie interessate di Casamassima, lo stato dei lavori della scuola “Rodari” e i tempi di riconsegna dell’edificio scolastico”.

La vicenda della Rodari, per la verità, era finita anche in Senato tramite interrogazione dei 5 stelle.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...