Casamassima, ordinanza di chiusura della scuola Rodari. Alunni trasferiti forse alla Marconi

[m.r.]

Da domani il plesso di via Bari del II circolo didattico Rodari resterà chiuso per effetto di una ordinanza del sindaco – al momento in cui scriviamo non ancora pubblicata – che prevede l’interdizione dell’edificio da parte della popolazione scolastica fino a data da destinarsi. Dovrebbe trattarsi della data di fine lavori in corso che riguarderebbero gli interventi di adeguamento e miglioramento sismico.

A darne notizia la preside Rosanna Brucoli sulla pagina facebook ufficiale della scuola. “Informiamo le famiglie – è scritto – che il sindaco di Casamassima sta disponendo la chiusura del plesso “Rodari” a decorrere dalla data di domani. Sarà nostra cura diffondere informazioni più dettagliate non appena ci verrà trasmessa l’ordinanza di chiusura.
Per il recupero del materiale didattico nelle aule agibili, preghiamo i rappresentanti dei genitori di contattare domani mattina la scuola dalle ore 11 per accordi organizzativi.
Per quanto riguarda i materiali presenti nelle aule interdette ( I A, I B, III A, IV B, V B, VC) domani mattina la dirigente provvederà a inoltrare richiesta all’ufficio tecnico del Comune, onde individuare la modalità più idonea per consentire il recupero del materiale”.

Nella mattinata, intanto, i bambini che avevano continuato a frequentare la scuola (era in corso una turnazione a causa dell’inagibilità di 6 aule) erano stati costretti a riscaldare le mani con delle bottigliette di acqua calda, a causa dell’assenza di riscaldamento nelle classi. I genitori, riunitisi a scuola con il presidente di circolo, e alla presenza del sindaco, avevano manifestato malumore. La soluzione? Potrebbe essere il trasferimento presso il plesso di via Marconi del I circolo didattico Marconi. In caso di ratifica della decisione di ques’ultimo da parte del consiglio di circolo, gli alunni della Rodari potrebbero frequentare le aule il pomeriggio, dalle 14 alle 18. Nelle prossime ore l’esito. Resta che il disagio didattico – oltre a quello logistico – diventa imbarazzante. Il 21 novembre le scolaresche marceranno in occasione della manifestazione nazionale sui diritti dei bambini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...