Casamassima, in arrivo 560mila euro per 2 villette e una nuova area verde

Cinquecentosessantamila euro. A tanto ammonta il finanziamento comunitario, erogato attraverso bando pubblico indetto dal Consiglio dei Ministri e concesso attraverso la Città metropolitana, al quale – come fatto sapere dalla stessa Città metropolitana – ha avuto accesso il Comune di Casamassima. Un finanziamento che adesso – osserva l’assessore all’urbanistica Francesca Barone, assieme al vicesindaco e assessore ai lavori pubblici, Andrea Palmieri – nell’ambito del bando per le periferie ‘Agorà sicure’ consentirà la riqualificazione e la rigenerazione di tre grandi aree cittadine: la villetta di via Bari, in zona 167, la villetta di via Degli Alberi, e l’area verde di via Noicattaro, in zona Covent Garden. La finalità di questi interventi, in queste tre zone, è quella di migliorare lo stato e la cura del verde pubblico, predisporre attrezzature per il gioco, lo sport e il tempo libero, mettere mano alla qualità dell’arredo urbano, potenziare l’illuminazione pubblica, risistemare la pavimentazione, ridefinire gli spazi destinati al parcheggio dei veicoli, predisporre e potenziare i sistemi di sicurezza.
villetta-di-via-noicattaro
Ma oltre a queste opere, per le quali come detto Casamassima potrà beneficiare di un finanziamento di oltre mezzo milione di euro, l’amministrazione comunale ha focalizzato l’attenzione anche sul centro storico cittadino. Tema rispetto al quale, lo scorso 21 ottobre, sempre nell’ambito dei fondi comunitari che rientrano nell’agenda urbana metropolitana, ai Comuni è stata richiesta una progettualità in grado di rivelare l’identità culturale e territoriale del singolo comune, verso un’unica azione territoriale di rigenerazione coerente e unitaria. Casamassima ha risposto alla chiamata, presentando una scheda progettuale per la riqualificazione del centro storico, per un importo complessivo pari a 920.000 euro.
villetta-di-via-bari
Fondi che, se dovessero essere concessi, garantirebbero il rilancio e la sistemazione del cosiddetto paese vecchio.

Sempre relativamente all’agenda urbana metropolitana, rispetto al tema delle smart cities, l’amministrazione comunale ha presentato altre due schede progettuali: una per il centro storico, che se approvata determinerebbe l’installazione di varchi d’ingresso, sistema di telesorveglianza e strumenti di sicurezza, l’altra per la digitalizzazione degli archivi e delle pratiche di ufficio tecnico e anagrafe.

“Ritengo importantissima e doverosa – osserva l’assessore all’urbanistica e all’informatizzazione, Francesca Barone – la partecipazione del nostro Comune agli incontri progettuali della Città metropolitana. In riferimento al programma ‘Agorà sicure’, rispetto al quale dalla Città metropolitana fanno sapere che il finanziamento sia stato concesso, lo stesso Comune ha proposto una progettualità organica, un programma di riqualificazione articolato, e un percorso educativo ‘sostenibile’, sia dal punto di vista sociale che da quello ambientale”.

Di tutte queste progettualità, si è parlato lo scorso 7 novembre, nella sala Consiglio del Palazzo, in Città Metropolitana, all’ex Provincia, alla presenza dell’assessore regionale alla pianificazione territoriale e all’assetto del territorio, Anna Maria Curcuruto, e del vicesindaco e consigliere delegato alla pianificazione strategica generale e territoriale generale della Città metropolitana, Michele Abbaticchio. Presente per Casamassima l’assessore Francesca Barone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...