Casamassima, raccolta differenziata: ecco come gestire i rifiuti

Comprendere come fare la raccolta differenziata, al via a Casamassima dal prossimo novembre. E’ lo scopo per il quale giovedì 13 (utenze non domestiche) e venerdì 14 (utenze domestiche), alle 17, al Palestrone Angelino Pugliese di via Raffaello Sanzio, sono stati previsti i due incontri aperti alla cittadinanza.Appuntamenti nel corso dei quali chiarire dubbi e perplessità sull’espletamento del servizio. Dopo aver ritirato l’apposito kit di bidoncini e istruzioni per il corretto conferimento del pattume (chi non li ha ancora ritirati deve necessariamente farlo entro sabato 22 ottobre, recandosi nel punto di raccolta di via Angelo Pende – davanti al campo sportivo – dalle 16 alle 19), tutti i casamassimesi saranno chiamati a rispettare delle comuni norme di raccolta. Regole alle quali bisognerà attenersi scrupolosamente, dato che i bidoncini saranno ‘personalizzati’, perché contraddistinti da un codice a barre, riconducibile all’intestatario del ruolo Tari, e da un microchip in grado di verificare il volume dei rifiuti prodotti. In caso di furto o smarrimento anche di uno soltanto dei bidoncini, infatti, sarà necessario fare immediatamente denuncia al comando di polizia locale o al numero verde  800.40.56.33.

Gli stessi bidoncini, una volta riempiti, andranno posizionati al di fuori della propria abitazione, o della propria utenza non domestica, secondo un apposito calendario al quale attenersi rigorosamente. E’ consigliabile non esporre i contenitori dei rifiuti all’esterno della propria abitazione, attività, o studio professionale, se non nel caso in cui siano pieni. E questo perché – una volta sistemati nella posizione destinata al ritiro da parte degli addetti al servizio – a ciascun utente sarà attribuito il volume per intero, anche se i bidoncini non dovessero essere del tutto pieni.

Per quel che riguarda il conferimento, nei bidoncini o bidoni più grandi – a seconda del tipo di utenza – di colore marrone, o con coperchio marrone, bisognerà differenziare l’organico, in quelli grigi l’indifferenziato, nei verdi il vetro, nei blu carta e cartone, nelle buste gialle plastica e metalli, in quelle viola abiti e indumenti usati. E poi vi è anche un contenitore per l’olio esausto. I raccoglitori, poi, dovranno essere esposti per il ritiro dei rifiuti, dalle 21 del giorno precedente al ritiro stesso, alle 5. Il calendario relativo alle utenze domestiche prevede che il lunedì, il mercoledì e il sabato si debbano esporre i contenitori con l’organico, il martedì e il sabato quelli dell’indifferenziato, il mercoledì il vetro, il giovedì carta e cartone, il venerdì plastica e metalli. Il primo venerdì di ogni mese, inoltre, sarà la volta di abiti e indumenti usati, mentre il primo e terzo giovedì di ogni mese toccherà all’olio esausto. Per gli ingombranti, invece (armadi, divani, materassi, porte, finestre, sedie, mobiletti, elettrodomestici, apparecchi elettrici) bisognerà prenotare il ritiro gratuito, contattando il numero verde 800.40.56.33. Abbandonare rifiuti ingombranti per strada è severamente vietato ed è soggetto a sanzioni da parte degli organi competenti. Per le utenze non domestiche, invece, l’organico sarà ritirato tutti i giorni feriali, mentre per gli altri materiali si rimanda all’apposito calendario che sarà consegnato presso ogni attività, agenzia o studio professionale, assieme ai kit di raccolta.

Nell’organico, per fare degli esempi, bisognerà conferire – tra le altre cose (è consigliabile tenere presente sempre la guida al corretto espletamento della differenziata) – scarti alimentari, terriccio, tovaglioli di carta, scarti di caffè, tappi di sughero, stuzzicadenti, fiori e piantine. Nell’indifferenziato, invece, cd, pannolini, posate di plastica, sacchetti per aspirapolvere. Tra carta e cartone vanno risme di carta per stampa, cartoni della pizza senza residui di cibo, cartoni per le uova, scatole di scarpe. Nel vetro, bottiglie, bicchieri, barattoli e boccette di profumo. Bottiglie di plastica, taniche e contenitori alimentari, vasetti per lo yogurt, invece, vanno tra plastica e metalli.

Il mercoledì e venerdì dalle 16.30 alle 19, in piazza Aldo Moro, e il sabato dalle 9 alle 12, nell’area mercatale, vi saranno dei punti informativi ai quali ci si potrà rivolgere per qualsiasi chiarimento sulla differenziata, mentre la domenica, dalle 10 alle 13, sempre in piazza Moro, ancora info point e laboratori creativi per insegnare ai più piccoli – divertendosi – cos’è e come si fa la raccolta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...