Maxima, l’ex direttore Zaccheo saluta i lettori: “Non è mai facile lasciare”

di Gianluca ZaccheoGianluca Zaccheo

Non è mai facile lasciare quel che si è provveduto in maniera determinante a creare. Non è mai semplice abbandonare un progetto nel quale si è creduto, investito, infuso tempo e lavoro. Se ho scelto di farlo, dunque, è perché so che Maxima Notizie – oggi – è una realtà solida e radicata nel nostro territorio, che rimane in mani sicure che saranno capaci di portarne avanti, con impegno, competenza, passione e professionalità, finalità e obiettivi. Dal canto mio, invece, se ho deciso di seguire un altro percorso professionale – che mi accingo a cominciare con la voglia, l’entusiasmo e l’amore per la professione giornalistica che mi hanno sempre contraddistinto, (credo di poterlo dire senza falsa modestia) ­ è perché ritengo che sia importante provare a costruire qui a Casamassima qualcosa di nuovo, di stimolante, di professionalmente gratificante.

Da qualche giorno, caro lettore – come forse già avrai avuto modo di apprendere – non sono più il direttore responsabile di Maxima Notizie, il network di informazione da me creato, assieme alla collega e amica Marilena Rodi, nel novembre del 2014. Una realtà, quest’ultima, nata sulle orme di un percorso umano e professionale che mi lega a Marilena – adesso nuovo direttore responsabile di Maxima Notizie – cominciato cinque anni fa, nel 2011, e da allora mai interrottosi. Inutile dire quante ‘sfide’ abbiamo condotto insieme (unitamente ad altri preziosi e insostituibili compagni di avventura), e quanta fatica abbiamo dovuto fare per cercare di rilanciare l’informazione qui in città, dopo più o meno fortunate esperienze editoriali locali precedenti.

Se il nostro sia stato un buon lavoro o meno non sta certo a noi dirlo. Il giudizio è sempre e solo dei lettori, e a quello – come sempre – ci rimettiamo. Di certo adesso Maxima Notizie, la testata giornalistica che ho avuto l’onore di dirigere per quasi due anni, dal novembre 2014 a qualche giorno fa, prosegue il suo lavoro di informazione e di presenza sul territorio, al fianco di quello che da sempre è stato il suo unico e solo ‘datore di lavoro’: te, caro lettore.

E se io lascio questo progetto con lo spirito di chi ha deciso di allontanarsi da ‘casa’, non potendo fare a meno di voltarsi almeno una volta prima di andare via, ma sapendo che in quella dimora lascia vita, rumore, e le luci sempre accese, allo stesso modo ­ e con grande voglia e determinazione – ho optato per una nuova esperienza lavorativa. Non a caso ho scelto di partecipare al bando di addetto stampa del Comune di Casamassima, la città nella quale ho sempre vissuto – e dalla quale mi sono allontanato solo per sei anni, dal 2006 al 2012, per trasferirmi a Viareggio, dove ho collaborato (anni importantissimi per la mia formazione professionale) con la sede locale del quotidiano fiorentino ‘La Nazione’ – e la città che amo. Proprio per questo adesso ho deciso di accettare l’incarico di addetto stampa del Comune di Casamassima. Un impegno che cercherò di ricoprire nel migliore dei modi. E che porterò avanti seguendo gli stessi principi che mi hanno guidato durante il mio lavoro di cronaca al servizio dei giornali locali. Come al solito, poi, il giudizio finale non spetterà a me, ma alla cittadinanza.

Ad maiora.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...