Cellamare, minacce a una prostituta. Fermato un 37enne evaso dagli arresti domiciliari

Plurime minacce, avvicinamenti e intimazioni ad allontanarsi dalla S.P. 84, che collega Rutigliano ad Adelfia nel barese, rivolte a una donna romena dedita all’esercizio del meretricio, non hanno intimidito la giovane vittima a denunciare alla Stazione dei Carabinieri di Cellamare quanto le stava capitando da qualche giorno.

La donna era oggetto di plurimi avvicinamenti da parte di un uomo che, sempre a bordo della stessa autovettura, le si avvicinava con minaccia, più volte al giorno, pretendendo di dovergli pagare un “corrispettivo” per l’occupazione di quel pezzo di strada, ovvero un “obolo” di circa 60 euro, per poter continuare a svolgere “tranquillamente” la propria attività, garantendogli  “protezione”.

Ciò è bastato ai Carabinieri di Cellamare per assistere all’ennesimo tentativo di richiesta estorsiva e per bloccare l’uomo 37enne barese che, in sede di identificazione, è stato riconosciuto anche come evaso dagli arresti domiciliari cui era sottoposto per altro reato.

L’uomo, fermato per tentata estorsione ed evasione, è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica di Bari in regime di arresti domiciliari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...