Cellamare, passa il bilancio di previsione. “Servizi sociali stabili”

Semaforo verde al bilancio previsionale 2016 del Comune di Cellamare e “servizi sociali stabili, malgrado le criticità diverse nel reperire fondi a disposizione dell’ente”. A confermarlo è l’assessore alle politiche sociali Gianluca Vurchio che, dati alla mano, snocciola le potenzialità del sistema comunale dei servizi sociali.

“Abbiamo – afferma lo stesso Vurchio – mantenuto  in essere tutti i servizi, potenziandone diversi come ad esempio le politiche per i più giovani stanziando in un apposito capitolo, dei fondi per la riattivazione del laboratorio urbano ciberlab e del nostro informagiovani. Garantite anche le cedole librarie per la scuola primaria e la nostra compartecipazione alla mensa scolastica per i meno abbienti, cosi come saranno garantiti – prosegue l’assessore – anche i buoni spesa e gli interventi di prima necessità per fronteggiare le emergenze nei confronti dei meno abbienti. Quest’anno, inoltre, e dopo anni diversi, il nostro ente ha visto l’ammissibilità e relativo finanziamento del progetto di servizio civile nazionale, dove entro breve tempo riusciremo ad avviare quattro giovani volontari di servizio civile per un anno, impiegandoli in attività sociali. Provvederemo entro breve, ad una completa rivisitazione della graduatoria per l’inserimento di nuovi soggetti svantaggiati per il servizio civico comunale e bandiremo un bando per il contrasto alla povertà attraverso i fondi a disposizione sul capitale sociale. Garantiremo, come abbiamo sempre fatto, il nostro supporto verso i nostri anziani e verso il nostro istituto comprensivo. Ma il sociale non è limitato al solo livello comunale, ma è anche e soprattutto Ambito Territoriale, attraverso il Piano sociale di zona che garantisce diversi servizi come, ad esempio, il telesoccorso, il trasporto disabili, servizio di assistenza domiciliare ed educativa specialistica, i buoni di conciliazione, l’attivazione del punto informativo territoriale per l’assistenza in merito a pratiche socio-sanitarie, centro antiviolenza ed altro, dove il nostro comune è parte integrante. Cellamare mira anche all’informazione della propria cittadinanza e, recentemente, ha organizzato un evento informativo sulla nuova misura regionale denominata ReD, reddito di dignità, dove si è provveduto ad informare i cittadini bisognosi di questa opportunità che è loro riservata, così come è in programma un convegno per la discussione sull’importante tema dell’autismo. In un momento difficile – conclude Vurchio – riuscire a garantire gli stessi servizi a beneficio dell’intera comunità, soprattutto quella più debole e bisognosa, vuol dire aver saputo ben amministrare l’ente, compiendo sacrifici diversi”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...