Casamassima, neonati di Falco grillaio: ottimo risultato

L’iniziativa “Un nido per il Falco grillaio” partita a febbraio di quest’anno, ha portato ottimi risultati dato che ben 3 dei 6 nidi artificiali sono stati occupati e nelle scorse settimane sono nati i pulcini. Martedì 28 giugno il Gruppo Lipu di Casamassima con il supporto degli esperti della Lipu Gravina, ha effettuato l’inanellamento a scopo scientifico dei giovani Falchi grillai nati nei nidi artificiali che sono stati adottati tra il 2015 e il 2016. L’inanellamento degli uccelli è uno strumento importantissimo nella ricerca scientifica e nella gestione dell’ambiente; questa tecnica è basata sul marcaggio degli uccelli attraverso un anello cifrato. In questo modo il ritrovamento e l’osservazione degli individui inanellati, ci consente per esempio di tracciare il percorso che questi uccelli svolgono nell’arco dell’intera vita ma possono fornire anche altre informazioni su alcuni aspetti importanti della biologia del Grillaio, come la longevità, la fedeltà al sito di nidificazione etc… “Ovviamente – riferisce Rina Addabbo, volontaria Lipu – durante l’attività di inanellamento, noi volontari ci impegniamo a garantire l’assoluta incolumità degli uccelli, infatti, le operazioni avvengono grazie a speciali autorizzazioni in deroga alla legge vigente sulla di tutela della fauna selvatica. Sono stati inanellati ben 11 giovanissimi Falchetti in ottima forma, cui abbiamo deciso di assegnare nomi tipici della città di Casamassima in cui sono nati. Sono: Clemente, Santino, Pasqua, Maddalena, Eligio, Nietta, Anna, Rocco, Carmine, Beatrice e Margherita, auguriamo tutti buona fortuna a questa nuova generazione di Grillai. Questo dato – prosegue – ci indica che probabilmente anche nei nidi naturali i Falchi grillai sono nati, per questo nei prossimi giorni sarà distribuito ai cittadini del Centro Storico il già noto volantino giallo ‘Sos Falco grillaio’, con l’intento di informare quanti ancora non ne sono a conoscenza della presenza del rapace e di come comportarsi in caso di ritrovamento di esemplari giovani o adulti a terra. E già durante la scorsa settimana, qualche giovane Falco grillaio è stato recuperato da attenti cittadini e affidato alle mani esperte dei veterinari. A tal proposito raccomandiamo a tutti in città, in caso ritroviate per strada un esemplare della specie, giovane o adulto che sia, non siate indifferenti”.

Quali le indicazioni utili? “Ponetelo – dice – in una scatola di cartone con fori di aerazione e consegnatelo prima possibile:

– all’Osservatorio faunistico regionale in via Generale Michele Palmiotti, Bitetto (Ba) 080/9920283.

– Presso la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Bari, Strada Provinciale per Casamassima km 3 Valenzano (Ba).

– Oppure al Comando di Polizia Municipale in corso Vittorio Emanuele 2, Casamassima (BA) 080671414.

– Altrimenti contattate il Corpo Forestale dello Stato al 1515.

– O i volontari LIPU 3497387804//3404026568″.

Non tentate – conclude – di curarlo in casa: il Falco grillaio è una specie protetta e ha bisogno di cure speciali come stabilito dalla Legge 157/92 e dalla Direttiva Uccelli 79/409/CEE”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...