Casamassima, un comitato apolitico per una battaglia civica

di Marilena Rodi

Da molti anni il gruppo editoriale che oggi pubblica Maxima notizie si è dotato di uno staff di esperti e specialisti in molti ambiti. E da qualche tempo lo stesso gruppo ha messo in piedi uno sportello consulenziale aperto anche ai lettori. La logica con la quale si affronta l’attualità politica, urbanistica, fiscale, legale, immobiliare, ambientale etc, dunque, è quella dell’analisi. Che viene dopo l’ascolto e mira a un obiettivo: la soluzione.

Questo sportello oggi assume un ruolo chiave nell’ambito della vicenda che ha colpito Casamassima nelle ultime settimane. Un’emergenza imprevista e imprevedibile – almeno per consuetudine – si è abbattuta su questa cittadina e ha di fatto impedito agli abitanti del luogo di potersi approvvigionare dell’acqua del rubinetto: per bere, per alimentarsi (se non con alcune prescrizioni) e per lavarsi i denti. Uno sportello che si evolve in comitato per divenire soggetto giuridico e assumere titolarità all’interno di un eventuale e possibile procedimento penale e/o civile a tutela dei cittadini.

Il comitato cittadino a tutela della salute e dell’ambiente di Casamassima è un soggetto civico, apartitico e apolitico e a breve provvederà a confrontarsi con le istituzioni, le autorità e le forze politiche del territorio. Può ‘contenere’ espressioni diverse e utenze diverse; si sta dotando anche di eccezionali forze tecniche e legali per affrontare la battaglia del risarcimento dei danni ed è aperto a chiunque voglia vedere riconosciuto il proprio diritto a essere risarcito per i disagi subiti.

Mercoledì 18 maggio si è svolto il primo incontro con il primo avvocato, e per lunedì prossimo, 23 maggio, alle 18.30 è fissato il secondo step. In questa fase stiamo raccogliendo le testimonianze dei cittadini, le adesioni, offrendo chiarimenti e fornendo consulenza sulle azioni da intraprendere. Gli incontri si svolgono presso il caffè letterario Macondo in via Verdi 5 a Casamassima e un numero di telefono è attivo per rispondere alle vostre domande: T. 080-9410088.

Come si partecipa? Compilando e sottoscrivendo un modulo di adesione al ‘Comitato cittadino per la tutela della salute e dell’ambiente di Casamassima’ e una liberatoria per il trattamento dei dati.

Si paga? No, non si versa alcuna quota di partecipazione e si resta costantemente aggiornati sul procedimento.

Cosa occorre? Dati anagrafici, codice fiscale e documento di riconoscimento. Si firma contestualmente alla compilazione del modulo.

Comunicazione: da qualche giorno è attiva la pagina facebook ‘Comitato per la tutela della salute e dell’ambiente di Casamassima’, c’è un numero di telefono, ed esiste una mailing list che aggiorna e informa gli aderenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.