Casamassima, Ciliegie: “Pioggia ha creato danni”

di Gianluca Zaccheo

La pioggia caduta continua e insistente nei giorni scorsi, non solo ha creato disagi in molte delle strade cittadine, ma ha fatto male anche agli agricoltori e alle loro ciliegie, proprio nella fase di maturazione dei primi frutti della stagione, della qualità bigaraux, ‘la bigh’r’, come la chiamiamo noi casamassimesi. Al punto che l’assessore all’agricoltura del nostro Comune, Rocco Bagalà, si è subito messo in contatto con i rappresentanti dei comuni a noi vicini, per valutare insieme il da farsi.

“In relazione al cattivo tempo degli ultimi giorni che ha creato danni alle nostre ciliegie – ha spiegato a riguardo Bagalà – io e il sindaco, Vito Cessa, ci siamo subito attivati, prendendo parte a un tavolo di coordinamento che ha interessato anche i Comuni di Turi, Sammichele, Conversano e Castellana. A seguito di questo confronto il Comune di Turi, capofila nell’iniziativa, ha inviato una lettera all’assessore regionale all’agricoltura, Leonardo Di Gioia, invitandolo a venire nelle nostre campagne per rendersi personalmente conto della situazione e dei danni subiti dagli imprenditori del settore. Questo non vuol dire che sarà richiesto lo stato di calamità naturale, perché la legge adesso, concedendo delle agevolazioni a chi intende assicurare il raccolto, non rende semplice questa procedura. Ma di certo, assieme ai responsabili degli altri Comuni, faremo tutto quello che possiamo per fronteggiare la situazione. Casamassima, Turi, Sammichele, Conversano e Castellana, infatti, sono le realtà dalle quali viene fuori l’80% della produzione cerasicola pugliese, che si attesta attorno alle 50mila tonnellate annue di prodotto, 10.000 delle quali frutto delle campagne casamassimesi. E sabato prossimo, 7 maggio, io e il sindaco Cessa, unitamente ai primi cittadini e agli assessori di questi quattro paesi vicini, siamo stati a Conversano per incontrare il presidente dell’associazione nazionale ‘Città delle ciliegie’, e pensare di organizzare insieme un evento di ampio respiro, al fine di promuovere il frutto del nostro territorio”.

[pubblicato su il foglio di Maxima del 14 maggio 2016]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.