Casamassima, domani all’Arci ‘Ghetto Italia’

di Enrico Ricco

Diritti negati, condizioni di svilimento e annientamento, salari irrisori sui quali gli stessi sfruttatori lucrano, il sogno di rivalsa che si schianta con la realtà del capitale e dei profitti delle industrie agroalimentari. Questi i temi trattati nel libro inchiesta ‘Ghetto Italia’ scritto da Leonardo Palmisano e

leo palmisano
Leo Palmisano

Yvan Sagnet. Per il ciclo ‘Incontri d’autore’, si svolgerà il 3 marzo, nella sede del circolo Arci 1984, con Leo Palmisano, la presentazione del libro che fa luce su un argomento tanto scomodo quanto celato dalle istituzioni.

Edito da Fandango, il lavoro di Palmisano e Sagnat è la raccolta delle esperienze direttamente vissute dai braccianti migranti, dalla Sicilia al Veneto unite alle considerazioni dei due autori che hanno subito anche gravi minacce, e che hanno condizionato l’allontanamento di Sagnat dall’Italia. Minacce che rafforzano il lavoro svolto.

Si tratta di extra comunitari, per la maggior parte legalmente impiantati nel nostro territorio, costretti ad angherie e rinunce. Persone da paga misera, costrette a cedere parte della retribuzione per alloggi-baraccopoli dalle condizioni igieniche precarie. Condizioni deplorevoli e impensabili per questa parte d’Occidente sviluppata e all’avanguardia, che si dichiara lontana da certe forme di schiavismo, ma che comunque volge lo sguardo altrove. “La situazione, rispetto al passato – commenta Palmisano a ‘Frontiera libera’ – non è assolutamente migliorata, sul piano normativo certamente sì, in Puglia siamo messi meglio rispetto ad altre regioni, però c’è una sottovalutazione di quella che è la negazione del diritto al lavoro”.

Appuntamento: sede Arci alle 19.30 del 3 marzo 2016. Ingresso libero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.