Casamassima, oggi arriva Babbo Natale in città. Ed è tempo di presepi

(in foto il presepe del maestro Laporta)

[g.z.]

Babbo Natale fa tappa in città, in via Calzaiuoli, in pieno centro e a pochi passi da piazza Aldo Moro.

E’ in programma oggi pomeriggio, 23 dicembre, a partire dalle 18, ‘Babbo Natale arriva dal cielo’, l’appuntamento, promosso dal gruppo speleologico ‘Vespertilio Cai’ di Bari, che vedrà appunto Babbo Natale con il suo elfo scendere dall’alto, in cordata, per ritirare le letterine di tutti i bambini. Ad affiancarlo ci saranno anche giocolieri, danzatori, menestrelli, che animeranno la serata che sarà anche allietata da giochi e mercatini per grandi e bambini.

Le discese di Babbo Natale, in particolar modo, sono in programma in tre momenti diversi, la prima alle 19, la seconda alle 19.50, e la terza alle 20.30.

Ma, come tradizione vuole, è anche tempo di presepi. Oggi alle 17 infatti, a palazzo Monacelle, nelle camere dell’antico monastero che si affacciano su piazza Don Domenico Console, (lato via Roma), sarà inaugurata la mostra di presepi – realizzati da artigiani locali – promossa da Vito Bellomo, Hanna Cristantielli e Raffaella Lucarelli, quest’ultima docente presso il primo circolo didattico Guglielmo Marconi. L’evento, dedicato ad Antonio Busto, l’apprezzatissimo responsabile cittadino della Uil che ci ha lasciati poco meno di due settimane fa, patrocinato proprio da Uil Casamassima e Comune, resterà aperto al pubblico dalle 17 alle 21 oggi, 23 dicembre, e poi il 24, 26, 28 e 30 dello stesso mese, e il 1° e il 6 gennaio del nuovo anno ormai alle porte.

Infine una curiosità: nel barbiere da Angelo, in via Roma qui a Casamassima, è presente anche un altro presepe, un lavoro realizzato dal maestro Modestino Laporta, che riproduce un presepe ambientato nella via Roma di venti anni fa. Osservando questo bel presepe fatto da Laporta, infatti, si possono notare l’edicola all’ angolo tra piazza Moro e via Roma, il salone da barba proprio di Angelo, un’abitazione privata al cui interno trova spazio la mangiatoia in cui nasce Gesù, un negozio di alimentari e una macelleria. Tutte attività commerciali lì presenti negli anni ’90, assieme al mercato che oggi trova posto in una zona più periferica, non lontano dal campo sportivo comunale. E non manca, ovviamente, il bel campanile dell’Addolorata, il Cuore di Gesù, come lo chiamiamo più familiarmente e con affetto noi casamassimesi.

In questi stessi giorni, inoltre, è possibile anche visitare un altro presepe, quello allestito all’interno della sede del Comitato San Rocco, in piazza Aldo Moro, nei pressi della fontana, mentre sempre lo stesso comitato presieduto da Dino Nanna ha anche dato vita al presepe presente fino al 6 gennaio prossimo nella chiesa del Purgatorio, sempre in piazza Moro. Qui, domani pomeriggio alle 18, ci sarà la nascita di Gesù bambino.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.