di Flavio Faccia

Mariano Di Venere torna a farsi sentire. Dopo l’intervista di qualche mese fa, lo abbiamo contattato nuovamente in occasione dell’uscita del suo nuovo singolo “Virtualità”.

Il lavoro si affaccia d’assalto sul mercato: il 3 agosto è infatti, partito un radiotour con prima tappa Radio radiosa (Mt) e che toccherà le più prestigiose radio locali (ma potrebbe varcare i confini nazionali), con presentazione del pezzo e intervista. Per ottobre è inoltre prevista l’uscita di un videoclip registrato in una location “top secret” qui nella nostra Puglia. Non hanno tardato i premi: “Virtualità” si classifica IV e vince il premio “Miglior stile” alla 9a edizione del Festival Apulia di Mottola nonché il premio della critica Jukebox (consegnato dal direttore artistico Warner music M.Balestra). Ancora, il 29 agosto si aggiudica l’ennesima menzione al Festival di Negroamaro in quel di Cellino S. Marco. Abbiamo incontrato nuovamente Mariano, appassionato lettore della nostra testata e che intanto è stato riconosciuto “Miglior talento provinciale” nell’ambito del Puglia Talent Show di Monopoli, per chiedergli circa la sua ultima esperienza musicale.

L’ouverture della nostra chiacchierata sarà estetica: ho notato un cambiamento di look da quando l’ #eraV è iniziata…

Amo nelle mie produzioni calarmi nel personaggio: le sonorità evocano immagini “nerd”, così come le tematiche. Ho insomma voluto, per una volta, lasciare il classico alle spalle e poi, diciamo così, volevo un po’… svecchiarmi!

Abituato al tuo solito approccio e traviato (mai termine più azzeccato) dal tuo passato lirico, ho trovato la frizzante Virtualità quasi spiazzante. Che storia ha questo brano?

Virtualità nasce a S.Vincennes, quando mi è stato proposto di lavorare ad un pezzo inedito, scegliendo tra 3. Virtualità era la più lontana dalle mie corde, ma ho voluto accettare la sfida e lavorare per affinare la tecnica. Nel settembre 2014, a Garlasco, ha finalmente visto la luce.

Effettivamente si è trattato proprio di una sfida! Soffermandosi sul testo, si evince un mutamento anche delle tematiche: dall’amore all’impegno sociale, un percorso già caro ad artisti del calibro dell’amato De Andrè…

Paradossalmente, pur superando le mie vecchie esteriorità impostate per un aspetto più fresco e diverso in ogni performance (mi comporto letteralmente da folle! Ma il pubblico apprezza ed ho ricevuto parecchi riconoscimenti all’immagine per questo), il maturamento artistico mi porta a voler affrontare tematiche necessarie ed attuali, pur regalandomi a chi mi ascolta in una veste differente.

Un Mariano in versione Baumaniana dunque, che si oppone alla “liquefazione” dei rapporti e della società?

Assolutamente sì, e apprezzo molto la citazione. In “paura liquida” il sociologo diceva che “la deregulation planetaria penetra fin nelle sue fondamenta”. Il contesto è differente, ma nell’inseguimento di un “mi piace” come atto d’amicizia o addirittura erotico ci vedo una pericolosa deregulation (nel senso negativo del termine) virtuale, appunto, della nostra civiltà.

Quale aspetto del fenomeno “virtualità” ti ha più emozionato?

Certamente l’aver potuto presentare la canzone a Expo. Ho amato il poter esprimere la mia sensibilità artistica in un padiglione dell’esposizione, peraltro come prima esibizione live ad un pubblico non ristretto. Prima di ciò, unica anteprima era stata la mia esibizione a Tenuta Lavolpe, in quel di Matera al Festival Karaoke presso la Diga di San Giuliano.

Sappiamo che ogni nostro appuntamento si chiude con un arrivederci: qualche anticipazione per il futuro?

Sono molto scaramantico quindi non dirò nulla, tranne…stay tuned! Ci sono progetti per la stagione invernale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...