I “Personaggi” di Antonio Albanese, un’umanità fatta di anti-eroi

personaggi di antonio albanese

di Maria Caravella

Pubblico numeroso ed entusiasta ha accolto al Politeama barese lo straordinario Antonio Albanese mattatore per eccellenza con i suoi “Personaggi”. Uno show già portato in scena da qualche anno e che in itinere si è modificato più volte cercando di stare al passo coi tempi, soprattutto inerente alle problematiche attuali: la crisi, i politici corrotti, la giustizia lenta a venire e… chi più ne ha, più ne mette. Un palcoscenico nudo, a far da coreografia solo un effetto luci tipo discoteca che si sposta a segmenti colorati seguendo le entrate e le uscite di scena dell’artista. Antonio Albanese si materializza all’improvviso con quella sua caratteristica andatura, a prima vista discreta e tentennante, che provoca immediatamente le risa e gli applausi del pubblico.

Per il grande mattatore che presenta il suo “one man show” sono subito plausi e consensi, lo spettacolo viene condotto con la grande sicurezza di chi ha riprodotto le sue battute migliaia di volte, riuscendo comunque a regalare alla platea “l’illusione della spontaneità”. I personaggi di Albanese sono i soliti, quelli visti in tv, un’umanità fatta di anti-eroi, maschere e prototipi della nostra società, visi che si ritrovano nella quotidianità: amici, parenti, nemici, colleghi e soprattutto “noi stessi”.

Il comico diverte con la “battuta letale” e sul contatto diretto con il pubblico, con il quale dà a intendere di dialogare e sfidare. Albanese con la sua performance quasi infastidisce perché sul palcoscenico mostra brandelli di quotidiano, quelle piccole realtà che vorremo dimenticare e che invece ci scivolano addosso con indifferenza, evidenziando il vuoto concettuale ed ideologico che caratterizza il nostro oggi con tutte le sue contraddizioni. L’artista sembra muoversi con il corpo, la gestualità spesso prende il sopravvento, i suoi movimenti di mano, i passi quasi danzati, la modulazione della voce, le inflessioni, le pause verbali affascinano il pubblico che lo richiama ripetutamente da dietro le quinte.

Antonio Abanese così riassume “i suoi Personaggi”, in un recital antologico di vent’anni di palcoscenico: dal duttile Epifanio al terrificante Ministro della paura per non parlare poi dell’abominevole Cetto La Qualunque.

Pensieri, immagini, personaggi, impostazioni, espressioni del volto tra la meraviglia e il grottesco caratterizzano “Personaggi”. Il tutto esprime un’amara constatazione, che per quanto si denunci la mafia, l’egoismo dominante, l’immoralità di una classe politica senza coscienza, la meschinità del benessere e del produrre, nulla cambia.

La sua non è una comicità basata su battute fulminanti o su testi particolarmente smaglianti: ci troviamo di fronte a monologhi già visti in trasmissioni televisive. Molto infatti, abita anche nella riproposizione del già visto.

Il vero talento di Antonio Albanese, risiede però nella grandissima capacità di osservazione del reale. Attraverso una mimica elegante, che pur rappresentando spesso situazioni abiette, ricrea delle tipologie di personaggi che sono al contempo universalmente noti nelle loro caratteristiche più evidenti, grazie all’uso di uno sconfinato corredo di tic, movenze, accentazioni e pause verbali.

La caratteristica dello spettacolo Personaggi, consiste soprattutto nel rivedere su un palco dei frammenti, delle schegge di realtà riprodotte dalla singolare modulazione della voce dell’attore, e dalle sue movenze quasi danzanti. Questa singolarità e la capacità di coinvolgere il pubblico ha mandato in delirio gli spettatori del Petruzzelli che hanno apprezzato i “ Personaggi” di Albanese manifestandolo con interminabili applausi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.